Maxxi e Telecom Italia presentano: MAXXIinWeb

14/09/2011 - 17:35

- + Text size
Stampa

L’arte e l’architettura contemporanee sono in rete

Sabato 17 settembre 2011, alle ore 21.00 incontro con Massimiliano Fuksas e a seguire Luigi Ontani, Enzo Cucchi, Michelangelo Pistoletto, Giulio Cappellini, Olivo Barbieri, Francesco Vezzoli, Fernando e Humberto Campana, Moreno Cedroni.

Tutti gli incontri in live streaming gratuito su www.telecomitalia.com.
Prenderà il via sabato 17 settembre alle ore 21:00 il progetto MAXXIinWeb, a cura del MAXXI e di Telecom Italia: nove incontri con altrettanti “big” della creatività contemporanea che Telecom Italia rende disponibile gratuitamente al pubblico del web, in streaming live e on demand, sul sito www.telecomitalia.com.

Architetti, artisti, fotografi e creativi di fama internazionale saranno protagonisti degli appuntamenti in cui racconteranno le loro idee e opere, il metodo con cui lavorano e il loro personale rapporto tra creatività e nuove tecnologie (Auditorium del museo, ingresso libero, via Guido Reni 4/A).
Massimiliano Fuksas (17 settembre), Luigi Ontani (22 settembre), Enzo Cucchi (13 ottobre), Michelangelo Pistoletto (27 ottobre), Giulio Cappellini (10 novembre), Olivo Barbieri (17 novembre), Francesco Vezzoli (24 novembre), Fernando e Humberto Campana (1 dicembre), Moreno Cedroni (15 dicembre) accompagneranno il pubblico in questo viaggio tra le diverse forme creative, attraverso materiali esclusivi e particolari forme di interattività che renderanno la rete il canale privilegiato di contatto con la contemporaneità.

Obiettivo del progetto è quello di avvicinare il grande pubblico all’universo del contemporaneo, proponendo una chiave di lettura informale e dinamica per comprendere in modo semplice, sorprendente e mai banale le tendenze dell’arte e dell’architettura, avvalendosi delle più avanzate tecnologie messe a disposizione da Telecom Italia.

Con MAXXIinWeb Telecom Italia si conferma infatti azienda leader nella digital inclusion, mettendo a disposizione della rete, grazie agli streaming live e on demand, una iniziativa di alto profilo culturale in partnership con uno dei musei contemporanei più prestigiosi a livello internazionale.

I PROTAGONISTI:

Sabato 17 settembre | Massimiliano Fuksas (Roma 1944), tra i più celebri architetti contemporanei, Fuksas deve la sua notorietà a una finissima capacità progettuale che lo ha portato, a  partire dalla fine degli anni Settanta, a progettare a livello internazionale. Dal 1998 al 2000 è stato Direttore della “VII Mostra Internazionale di Architettura di Venezia”: “Less Aesthetics, More Ethics”.Tra i suoi progetti realizzati si ricordano: Peres Peace House, Jaffa, Tel Aviv, Israele, 1999-2009; Chiesa San Paolo, Foligno, Italia, 2001-2009; Armani Fifth Avenue, NYC, USA, 2007-2009; Zenith Music Hall, Strasburgo, Francia, 2003-2008; Nuovo Polo Fiera, Milano, Italia, 2002-2005; Ferrari Centro Direzionale e Ricerche, Maranello, Modena, Italia, 2001-2004; Twin Towers, Vienna, Austria, 1995-2001. Tra i progetti in corso: Nuovi Archivi Nazionali à Pierrefitte sur Seine-Saint Denis, Parigi, Francia, 2005-2012; Shenzhen Bao’an International Airport, Terminal 3, Shenzhen, Cina, 2008-2012/2015; Nuovo Centro Congressi Eur, Roma, Italia, 1998-2012.

Giovedì 22 settembre | Luigi Ontani (Grizzana Morandi, 1943) poliedrico artista italiano conosciuto in tutto il mondo per i suoi "tableux vivants", performance filmate e fotografate nelle quali Ontani è autoritratto mascherato da personaggi tratti dal mondo della mitologia, della storie e della letteratura italiana. Il suo lavoro si contraddistingue per un’instancabile capacità di sperimentazione che lo ha portato, a partire dagli anni Sessanta sino ad oggi, ad un utilizzo eterogeneo di tecniche artistiche come la scultura, fotografia, performance e acquerello. Luigi Ontani ha esposto nei più importanti musei internazionali tra i quali il PS1 di New York, il MAMBO di Bologna, La Biennale di Venezia e la Quadriennale di Roma.

Giovedì 13 ottobre | Enzo Cucchi (Morro d’Alba 1949) è un pittore e scultore italiano tra i principali esponenti della Transavanguardia, corrente artistica teorizzata nei primi anni Ottanta da Achille Bonito Oliva. Cucchi, grazie al suo sperimentalismo tecnico è da considerare uno dei pochi maestri delle nuove generazioni e, per via del suo stretto rapporto con poeti e scrittori come Paolo Volponi, Goffredo Parise, Giovanni Testori, Ruggero Guarini, Alberto Boatto, un importante punto di riferimento per il mondo della letteratura illustrata. Enzo Cucchi ha preso parte a mostre collettive e personali nei più importanti spazi espositivi italiani e stranieri come la Kunsthalle di Basilea, il Solomon R. Guggenheim di New York, la Tate Gallery di Londra, il Centre Georges Pompidou di Parigi, il Castello di Rivoli partecipando alle rassegne d'arte contemporanee più significative a livello internazionale come la Biennale Internazionale d'arte di Venezia, Documenta a Kassel e la Quadriennale d'Arte di Roma.

Giovedì 27 ottobre | Michelangelo Pistoletto (Biella 1933) è un artista, pittore e scultore italiano, protagonista della corrente dell'Arte Povera nata e teorizzata da Germano Celant intorno alla metà degli anni Sessanta tra Roma e Torino. I Quadri specchianti, sono alla base della sua  produzione artistica e riflessione teorica a partire dakl 1962 grazie ai quali sarà conosciuto in tutto il mondo. Nel corso degli anni Novanta, con Progetto Arte e con la creazione a Biella di Cittadellarte-Fondazione Pistoletto e dell’Università delle Idee, Pistoletto mette l’arte in relazione attiva con i diversi ambiti del tessuto sociale al fine di ispirare e produrre una trasformazione responsabile della società. Nel 2003 Michelangelo Pistoletto è stato insignito del Leone d’Oro alla Carriera alla Biennale di Venezia mentre nel 2007 riceve a Gerusalemme il Wolf Foundation Prize in Arts, “per la sua carriera costantemente creativa come artista, educatore e attivatore, la cui instancabile intelligenza ha dato origine a forme d'arte premonitrici che contribuiscono ad una nuova comprensione del mondo”.

Giovedì 10 novembre | Giulio Cappellini (Milano 1954). Architetto e designer, nel 1979 entra a far parte della Cappellini Spa occupandosi prima dell’immagine e, in seguito, del management. Giulio Cappellini controlla personalmente l’immagine ed i prodotti di tutti i marchi della Cappellini sia come art director ed, in alcuni casi, come progettista. Molti prodotti Cappellini sono presenti nelle collezioni permanenti dei principali musei di arte contemporanea. Collabora inoltre con gli opinion leader alla redazione di diversi testi sulla storia del design. Recentemente è stato eletto dalla rivista Time come uno dei dieci trend setter mondiali della moda e del design.

Giovedì 17 novembre | Olivo Barbieri (Carpi 1954) è un fotografo e artista italiano. La sua fama è legata ad una tecnica rappresentativa del tutto innovativa che rende i paesaggi metropolitani piccole città in miniatura. Da sempre attento alle mutazioni costruttive della contemporaneità e al rapporto tra realtà e virtualità, Barbieri si rifà al concetto di avatar, ovvero rappresentazione fisica di un soggetto all'interno di un mondo virtuale: anche una città intera può essere rappresentazione di sé stessa. Nel 1993, 1995 e 1997 Olivo Barberi partecipa alla Biennale di Venezia e a numerosi eventi internazionali dedicati alle arti visive esponendo in importanti spazi come il Folkwang Museum di Essen e il MART di Rovereto.

Giovedì 24 novembre | Francesco Vezzoli (Brescia 1971) è un artista italiano i cui lavori, spesso veri e propri cortometraggi, indugiano su tematiche legate alla cultura cinematografica alta e il trash televisivo. I suoi video sono degli omaggi alla tradizione del cinema d’autore, da Stanley Kubrick a Luchino Visconti, da Roberto Rossellini a Pier Paolo Pasolini, e talvolta una riflessione sulla cultura popolare, dai reality show alle soap opera, sino ad arrivare agli hard movie. Icona irriverente della scena dell’arte internazionale Vezzoli ha esposto nei più importanti
musei del mondo tra i quali la Tate Modern di Londra, Solomon R. Guggenheim Museum di New York, la Biennale di  Venezia e il MAXXI di Roma.

Giovedì 1 dicembre | Fernando e Humberto Campana (Humberto Campana 1953, Rio Claro - Sao Paulo e Fernando Campana, 1961 Brotas - Sao Paulo) Tra i più famosi designers contemporanei, sono conosciuti per i loro mobili ottenuti dall'utilizzo di materiali di scarto come cartone, corda, tubi di plastica, pelle e filo metallico. Come loro stessi affermano: "i nostri oggetti nascono dalla strada, dalle atmosfere kitsch dei quartieri popolari della città brasiliane e dal contatto con la natura". Sperimentando un'ampia varietà di mezzi espressivi che va dai materiali di scarto trovati nelle favelas ai prodotti naturali delle foreste dell'Amazzonia, i Campana Brothers danno vita ad oggetti dai colori accesi, sospesi tra innovazione e tradizione. Le loro opere sono state presentate in importanti musei come Palazzo Reale a Milano, il Museo de Arte Moderna di Bahia e Museum of Modern Art di Telaviv.

Giovedì 15 dicembre | Moreno Cedroni Moreno Cedroni è uno dei più creativi chef italiani e internazionali. Nato ad Ancona nel 1964 Cedroni entra nel mondo della ristorazione nel 1984 con l’apertura del ristorante Madonnina del Pescatore a Senigallia. Dopo i sei anni di direzione del ristorante, stanco di stare in sala, decide di mettersi alla prova con i fornelli che di lì a poco diventeranno la sua vera grande passione. Nel 1992, mentre frequenta corsi di alta cucina, conosce Ferran Adrìà dal quale apprende nuove tecniche per la preparazione e la decorazione dei piatti. Attualmente, oltre allo storico ristorante di Senigallia, si occupa del “Clandestino Susci Bar” a Portonovo e della prima salumeria ittica “Anikò”. Nel 1996 e nel 2006 ottiene le sue due stelle Michelin, nel 2000 le tre forchette del Gambero Rosso e nel 2008 la vittoria del premio svedese Kungsfenan Seafood Awards per la padronanza e la tecnica nel maneggiare la materia prima, per la creatività e la capacità di aver fuso tradizione e innovazione nella sua cucina.
Come anteprima al ciclo di incontri di MAXXIinWeb, su www.telecomitalia.com sarà disponibile l’intervista ad Alberto Campo Baeza, celebre architetto spagnolo, realizzata in occasione dell’inaugurazione della sua mostra al MAXXI.

Campo Baeza (Valladolid, 1946) architetto spagnolo, le sue opere si caratterizzano per una reinterpretazione del razionalismo novecentesco, sulla scia di Mies Van der Rohe. Il suo motto - More with less - riassume la sua capacità di realizzare il massimo effetto spaziale ed emozionale con il minimo di elementi architettonici. Tra i suoi progetti più conosciuti, il Municipio di Fene (1980), la scuola a San Firmin (Madrid, 1985), Centro Balear de Innovaciòn Tecnològica a Inca (Maiorca, 1995) e la Caja General de Ahorros di Granada (2001).

Roma, 14 settembre 2011

In relazione a dichiarazioni apparse su alcune agenzie di stampa in seguito ad un incontro tenuto oggi con le rappresentanze sindacali dall’Amministratore Delegato Franco Bernabé, Telecom Italia smentisce fermamente che nel corso dell’incontro sia stato fatto alcun riferimento da parte dello stesso Amministratore Delegato alla politica dei dividendi, ad aumenti di capitale o alla sostenibilità del debito.


15 febbraio 2008

In relazione a dichiarazioni apparse su alcune agenzie di stampa in seguito ad un incontro tenuto oggi con le rappresentanze sindacali dall’Amministratore Delegato Franco Bernabé, Telecom Italia smentisce fermamente che nel corso dell’incontro sia stato fatto alcun riferimento da parte dello stesso Amministratore Delegato alla politica dei dividendi, ad aumenti di capitale o alla sostenibilità del debito.


15 febbraio 2008

In relazione a dichiarazioni apparse su alcune agenzie di stampa in seguito ad un incontro tenuto oggi con le rappresentanze sindacali dall’Amministratore Delegato Franco Bernabé, Telecom Italia smentisce fermamente che nel corso dell’incontro sia stato fatto alcun riferimento da parte dello stesso Amministratore Delegato alla politica dei dividendi, ad aumenti di capitale o alla sostenibilità del debito.


15 febbraio 2008