Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca e Telecom Italia: siglato protocollo d’intesa per la realizzazione di azioni a supporto del piano scuola digitale

28/10/2010 - 16:00

- + Text size
Stampa

La collaborazione prenderà il via con il lancio di nuove attività nell’ambito del progetto Navigare Sicuri (www.navigaresicuri.org) per sensibilizzare minori e genitori a un uso consapevole del Web

Il Ministro dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca Mariastella Gelmini e il Presidente di Telecom Gabriele Galateri di Genola hanno siglato oggi un Protocollo d’Intesa finalizzato alla realizzazione di azioni congiunte a supporto la Scuola Digitale promosso dal Ministero. La collaborazione, di durata triennale, prenderà il via con il lancio di nuove attività nell’ambito di Navigare Sicuri (www.navigaresicuri.org) il progetto di sensibilizzazione a un uso attento e consapevole del Web da parte di bambini, adolescenti e genitori. Inoltre, nell’ambito dell’iniziativa ministeriale Cl@ssi 2.0, nel corso dell’anno scolastico alcuni istituti superiori sperimenteranno l’utilizzo di testi elettronici che, grazie a una piattaforma interattiva messa a disposizione da Telecom Italia, potranno essere adattati alle specifiche esigenze didattiche di studenti e insegnanti.

Con il Piano Nazionale per la Scuola Digitale il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca si propone di attivare e sostenere un forte processo di innovazione e modernizzazione del sistema scolastico attraverso l’uso di Internet e delle tecnologie digitali. La collaborazione con Telecom Italia, già impegnata nella diffusione della conoscenza e dell’uso delle nuove tecnologie verso fasce sempre più ampie della popolazione, prevede lo sviluppo congiunto di progetti sperimentali e percorsi pilota per l’ingresso delle nuove tecnologie all’interno degli istituti scolastici e, al tempo stesso, per l’educazione ad un uso migliore e consapevole delle nuove tecnologie e di Internet.

La prima iniziativa, oggetto di uno specifico accordo tra le parti, riguarda proprio la realizzazione di un progetto per la navigazione sicura che sensibilizzi famiglie, docenti e studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado individuate in collaborazione col MIUR, mostrando loro le opportunità offerte da Internet e allo stesso tempo tutelando i minori alle prese con le prime esperienze sul Web. A questo scopo Telecom Italia scenderà in campo con Navigare Sicuri, il progetto lanciato nell’ottobre 2009 in collaborazione con Fondazione Movimento Bambino e Save the Children: il 3 novembre un bus Navigare Sicuri partirà da Torino per un tour che toccherà scuole e piazze di 10 regioni e 20 città su tutto il territorio italiano, distribuendo materiali e organizzando attività rivolte a studenti tra i 5 e i 15 anni, insegnanti e genitori.

Il Ministro dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca Mariastella Gelmini ha dichiarato: “Con l’accordo di oggi facciamo un altro passo in avanti verso la digitalizzazione della didattica e l’innovazione della scuola attraverso la diffusione delle nuove tecnologie in classe. Il Protocollo d’Intesa, oltre a consolidare il rapporto di collaborazione tra due settori determinanti come l’istruzione e l’innovazione tecnologica, consente di avvicinare ai nuovi linguaggi e alle abitudini dei più giovani, i principali fruitori delle nuove tecnologie e degli strumenti offerti dal web”.

Il Presidente di Telecom Italia Gabriele Galateri di Genola ha dichiarato: “ Questo Protocollo consolida un rapporto di fattiva collaborazione tra Telecom Italia e il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca per la modernizzazione della scuola, attraverso le tecnologie digitali. Insieme al Ministero lavoreremo con le singole scuole per sperimentare non solo nuove soluzioni non invasive per dotare le aule scolastiche di una connessione ad alta velocità, ma anche metodi e strumenti nuovi per l’utilizzo e la creazione di contenuti digitali, nonché per sensibilizzare soprattutto i più giovani su come comportarsi per una navigazione serena e sicura nella rete. Investire nella Scuola e nei giovani, significa investire nel futuro. Telecom ci crede ed è pronta a fare la propria parte”.

Roma, 28 ottobre 2010

In relazione a dichiarazioni apparse su alcune agenzie di stampa in seguito ad un incontro tenuto oggi con le rappresentanze sindacali dall’Amministratore Delegato Franco Bernabé, Telecom Italia smentisce fermamente che nel corso dell’incontro sia stato fatto alcun riferimento da parte dello stesso Amministratore Delegato alla politica dei dividendi, ad aumenti di capitale o alla sostenibilità del debito.


15 febbraio 2008

In relazione a dichiarazioni apparse su alcune agenzie di stampa in seguito ad un incontro tenuto oggi con le rappresentanze sindacali dall’Amministratore Delegato Franco Bernabé, Telecom Italia smentisce fermamente che nel corso dell’incontro sia stato fatto alcun riferimento da parte dello stesso Amministratore Delegato alla politica dei dividendi, ad aumenti di capitale o alla sostenibilità del debito.


15 febbraio 2008

In relazione a dichiarazioni apparse su alcune agenzie di stampa in seguito ad un incontro tenuto oggi con le rappresentanze sindacali dall’Amministratore Delegato Franco Bernabé, Telecom Italia smentisce fermamente che nel corso dell’incontro sia stato fatto alcun riferimento da parte dello stesso Amministratore Delegato alla politica dei dividendi, ad aumenti di capitale o alla sostenibilità del debito.


15 febbraio 2008