Trofeo Telecom Italia per la lotta alla SLA

02/09/2009 - 17:45

- + Text size
Stampa

Il prossimo 7 settembre alle ore 20.45 lo stadio di San Siro sarà palcoscenico di una prestigiosa amichevole dalle sfumature storiche: Milan Glorie – la squadra costituita da Fondazione Milan con lo scopo di potenziare le proprie iniziative di raccolta fondi –  scenderà in campo contro il Real Madrid Veteranos per disputare il “Trofeo Telecom Italia per la lotta alla SLA”.

La serata sarà costellata da grandi nomi che hanno fatto la storia del calcio in Italia, in Spagna e nel mondo. PerMilan Glorie saranno presenti Carlo Ancelotti, Roberto Baggio, Franco Baresi, Zvonimir Boban, Angelo Carbone, Angelo Colombo, Alessandro Costacurta, Roberto Donadoni, Stefano Eranio, Alberigo Evani, Diego Fuser, Filippo Galli, Giovanni Galli, Maurizio Ganz, Gigi Lentini, Leonardo, Graziano Mannari, Roberto Mussi, Stefano Nava, Sebastiano Rossi, Arrigo Sacchi, Marco Simone, Giovanni Stroppa, Mauro Tassotti, Marco Van Basten, Pietro Paolo Virdis, George Weah.
Il Real Madrid Veteranos schiererà invece Alfonso, Amavisca, Buyo, De Las Heras, Esnaider, Gallego, Geni, Ivan, Juanma, Julio Llorente, Karanka, Koke Contreras, Mesas, Morales, Ramis, Sabido, Sanchis, Velasco, Victor.

Il ricavato della manifestazione sarà devoluto allaFondazione Stefano Borgonovo, per contribuire alla ricerca sulle cellule staminali del cervello finalizzata alla cura delle malattie neurodegenerative e all’Associazione Viva la Vita Onlus, per il potenziamento del Centro per la SLA presso l’Ospedale Maggiore della Carità di Novara.

Per tutto il 2009, Fondazione Milan ha deciso di sostenere la Fondazione Stefano Borgonovo, destinando il ricavato degli incontri di Milan Glorie alla ricerca sulla SLA, all’assistenza dei pazienti affetti da questa malattia e al supporto alle loro famiglie.
Anche in questa occasione Stefano Borgonovo sarà presente a bordo campo, per assistere da vicino allo spettacolo in rappresentanza di tutte le persone affette da Sclerosi Laterale Amiotrofica e di tutti i loro familiari che, giorno dopo giorno, combattono nella speranza di sconfiggerla.

Le tecnologie ICT rappresentano spesso l’unico modo che i malati di SLA hanno per comunicare con il mondo circostante. Per questo Telecom Italia ha aderito con entusiasmo a questa iniziativa benefica che rappresenta anche l’occasione per confermare il proprio supporto all’Associazione Viva la Vita Onlus, a cui sono stati già donati 40 computer destinati ad altrettante persone affette da questa malattia e con cui collabora attivamente nella messa a punto di sistemi terapeutici di monitoraggio da remoto.

Milan Glorie è una squadra di grandi campioni e di grandi uomini, che hanno scelto di affiancare Stefano Borgonovo nella battaglia che conduce non solo per sé stesso ma anche per tutti i malati di SLA e per la ricerca su questa malattia” ha dichiarato Adriano Galliani, Vice Presidente Vicario e Amministratore Delegato del Club di via Turati. “Migliorare la qualità della vita dei malati e far progredire la ricerca richiede l’impegno, anche economico, di tutti. Fondazione Milan, questa volta insieme a Telecom Italia, ha sposato questa causa con entusiasmo, e sono certo che i nostri tifosi e gli appassionati di calcio non faranno mancare il loro sostegno”.

Siamo partner del calcio italiano da più di un decennio e quando, come in questo caso, riesce a raccogliere attenzione e sostanze per cause sociali importanti, siamo ancora più contenti di essere al fianco dello sport più amato dagli italiani” ha dichiarato Carlo Fornaro, Direttore External Relations di Telecom Italia. “Inoltre questa iniziativa ci permette di confermare il nostro impegno specifico per la lotta alla SLA ed in particolare il sostegno alle attività di Viva la Vita Onlus, con cui collaboriamo da tempo”.

L’idea di scendere in campo per questa onorevole causa ci riempie di gioia ed orgoglio. Ho giocato a calcio per una vita intera contro grandissimi campioni, ma questa sfida è più importante delle altre" ha dichiarato Franco Baresi, Capitano di Milan Glorie. “Incontrare i Veteranos del Real mi emoziona moltissimo, sia per il valore dei nostri amici spagnoli, che ringraziamo per aver aderito con grande entusiasmo all’iniziativa, sia per la finalità che questa si prefigge. Siamo fieri di poter aiutare il nostro amico Stefano e tutti i malati di SLA”.

Fino all’8 settembre è inoltre possibile sostenere la lotta alla SLA anche con un SMS solidale. Inviando un sms dal proprio cellulare personale TIM o effettuando una chiamata da rete fissa Telecom Italia al numero solidale 48562 sarà possibile donare 2 Euro.

I biglietti dell’evento sono in vendita presso le filiali del Gruppo Intesa Sanpaolo: 30 Euro per il Primo Anello Rosso centrale e 10 Euro per i restanti settori dello stadio. Al di sotto dei 12 anni l’ingresso è gratuito. Ulteriori informazioni sono disponibili su acmilan.com.

Appuntamento a San Siro a partire dalle ore 18.30. Il match sarà preceduto da un incontro amichevole tra le formazioni Primavera e Berretti del Settore Giovanile rossonero. L’intera serata sarà ripresa in diretta da Sky Sport Italia.

Partner dell’evento: Audi, adidas, atahotels, bwin, Sky Sport, Il Giornale, La Gazzetta dello Sport, Virgilio e Radio Italia.

Milano, 2 settembre 2009


In relazione a dichiarazioni apparse su alcune agenzie di stampa in seguito ad un incontro tenuto oggi con le rappresentanze sindacali dall’Amministratore Delegato Franco Bernabé, Telecom Italia smentisce fermamente che nel corso dell’incontro sia stato fatto alcun riferimento da parte dello stesso Amministratore Delegato alla politica dei dividendi, ad aumenti di capitale o alla sostenibilità del debito.


15 febbraio 2008

In relazione a dichiarazioni apparse su alcune agenzie di stampa in seguito ad un incontro tenuto oggi con le rappresentanze sindacali dall’Amministratore Delegato Franco Bernabé, Telecom Italia smentisce fermamente che nel corso dell’incontro sia stato fatto alcun riferimento da parte dello stesso Amministratore Delegato alla politica dei dividendi, ad aumenti di capitale o alla sostenibilità del debito.


15 febbraio 2008

In relazione a dichiarazioni apparse su alcune agenzie di stampa in seguito ad un incontro tenuto oggi con le rappresentanze sindacali dall’Amministratore Delegato Franco Bernabé, Telecom Italia smentisce fermamente che nel corso dell’incontro sia stato fatto alcun riferimento da parte dello stesso Amministratore Delegato alla politica dei dividendi, ad aumenti di capitale o alla sostenibilità del debito.


15 febbraio 2008