Regione Umbria - Telecom Italia: siglato accordo per estendere la copertura della banda larga nei comuni della regione

09/07/2008 - 18:00

- + Text size
Stampa

L’intesa prevede l’avvio di progetti per lo sviluppo di servizi ICT rivolti ai cittadini, alle istituzioni locali e alle imprese.

Regione Umbria e Telecom Italia hanno siglato oggi una lettera di intenti che prevede l’estensione della copertura della rete a banda larga nel territorio umbro per raggiungere entro la fine del 2008 oltre il 92% delle linee telefoniche fisse.

Obiettivo dell’accordo è quello di consentire l’accesso alle nuove tecnologie digitali da parte di un numero sempre maggiore di cittadini, imprese e istituzioni locali. L’intesa prevede inoltre l’avvio di una collaborazione per valutare congiuntamente, e in base a piani coordinati, le attività più opportune per estendere ulteriormente e progressivamente la copertura della banda larga al 98% delle linee telefoniche, attraverso infrastrutture che potranno essere rese disponibili non soltanto da Telecom Italia ma anche dalla Regione e da tutte le altre amministrazioni locali.

L’intesa triennale prevede inoltre la collaborazione tra le parti per lo sviluppo e l’avvio di nuovi servizi ICT di pubblica utilità fruibili attraverso le connessioni ad Internet veloce e rivolti in particolare al settore socio-sanitario e a quelli del turismo, della sicurezza delle persone e del territorio, dell’e-government, alle imprese e ai cittadini.

Verrà costituito infine un gruppo di lavoro con la finalità di sviluppare congiuntamente le rispettive linee strategiche di sviluppo, i modelli di intervento e la pianificazione delle attività per adottare progressivamente le soluzioni più idonee ottimizzando le risorse disponibili.

Il Presidente della Regione Umbria, Maria Rita Lorenzetti, ha dichiarato: “Con la firma di questo nuovo accordo l’Umbria potrà essere la prima Regione d’Italia completamente cablata. Quindi, con la possibilità per cittadini, imprese e tutta la Pubblica amministrazione di avere accesso agli innovativi servizi che la ‘rete’ è in grado di offrire. E non poteva che essere Telecom Italia il partner per il raggiungimento di questo obbiettivo, avendo già in essere altre iniziative comuni su tutto il territorio, a partire da quella molto innovativa con la Asl di Foligno per i servizi sanitari e farmaceutici.”

Gabriele Galateri di Genola, Presidente di Telecom Italia, ha dichiarato: “L’accordo siglato oggi con Regione Umbria conferma l’impegno di Telecom Italia nella diffusione della banda larga e dei servizi innovativi perchè siano realmente alla portata dei cittadini e del sistema economico. Stiamo lavorando per continuare a diffondere l’innovazione tecnologica sul territorio, alle istituzioni regionali, ai piccoli e grandi comuni e alle imprese.”

Perugia, 9 luglio 2008

In relazione a dichiarazioni apparse su alcune agenzie di stampa in seguito ad un incontro tenuto oggi con le rappresentanze sindacali dall’Amministratore Delegato Franco Bernabé, Telecom Italia smentisce fermamente che nel corso dell’incontro sia stato fatto alcun riferimento da parte dello stesso Amministratore Delegato alla politica dei dividendi, ad aumenti di capitale o alla sostenibilità del debito.


15 febbraio 2008

In relazione a dichiarazioni apparse su alcune agenzie di stampa in seguito ad un incontro tenuto oggi con le rappresentanze sindacali dall’Amministratore Delegato Franco Bernabé, Telecom Italia smentisce fermamente che nel corso dell’incontro sia stato fatto alcun riferimento da parte dello stesso Amministratore Delegato alla politica dei dividendi, ad aumenti di capitale o alla sostenibilità del debito.


15 febbraio 2008

In relazione a dichiarazioni apparse su alcune agenzie di stampa in seguito ad un incontro tenuto oggi con le rappresentanze sindacali dall’Amministratore Delegato Franco Bernabé, Telecom Italia smentisce fermamente che nel corso dell’incontro sia stato fatto alcun riferimento da parte dello stesso Amministratore Delegato alla politica dei dividendi, ad aumenti di capitale o alla sostenibilità del debito.


15 febbraio 2008