Telecom Italia: dimissioni Castelli

10/03/2008 - 14:30

- + Text size
Stampa

Telecom Italia comunica che Massimo Castelli, che si è dimesso dalla carica di Direttore Generale, lascia la Direzione Domestic Fixed Services la cui responsabilità viene assunta ad interim a Oscar Cicchetti, che mantiene anche le altre sue responsabilità. Pietro Labriola coadiuverà Oscar Cicchetti nella gestione della Direzione.
L’azienda ringrazia Massimo Castelli (che lascerà il gruppo il prossimo 31 maggio) per il qualificato contributo professionale e manageriale prestato.
Inoltre, nell’ambito della Funzione di Gruppo Human Resources, Organization and Industrial Relations affidata a Gustavo Bracco, è stata costituita la funzione Pianificazione del Personale, Organizzazione e Processi, affidata ad Antonio Migliardi – che entra contestualmente a far parte del Gruppo Telecom Italia – con la responsabilità di:

  • garantire lo sviluppo complessivo del sistema organizzativo di Gruppo, attraverso il presidio diretto delle attività di definizione dell’organizzazione, analisi e re-engineering dei processi;
  • garantire il presidio unitario di Gruppo delle attività di pianificazione e controllo degli organici e del costo del lavoro;
  • assicurare il presidio dei sistemi informativi del personale, attraverso la gestione diretta delle relative attività di demand management e dei servizi di help desk per le applicazioni self service.

Per quanto riguarda il rinnovo del Consiglio di Amministrazione di TI Media, nell'ambito dei candidati che saranno proposti alla carica di Consigliere, Telecom Italia designerà come nuovo Presidente di Telecom Italia Media il professor Berardino Libonati, come Vicepresidente Giovanni Stella e come Amministratore Delegato Antonio Campo Dall’Orto.


Milano, 10 marzo 2008

In relazione a dichiarazioni apparse su alcune agenzie di stampa in seguito ad un incontro tenuto oggi con le rappresentanze sindacali dall’Amministratore Delegato Franco Bernabé, Telecom Italia smentisce fermamente che nel corso dell’incontro sia stato fatto alcun riferimento da parte dello stesso Amministratore Delegato alla politica dei dividendi, ad aumenti di capitale o alla sostenibilità del debito.


15 febbraio 2008

In relazione a dichiarazioni apparse su alcune agenzie di stampa in seguito ad un incontro tenuto oggi con le rappresentanze sindacali dall’Amministratore Delegato Franco Bernabé, Telecom Italia smentisce fermamente che nel corso dell’incontro sia stato fatto alcun riferimento da parte dello stesso Amministratore Delegato alla politica dei dividendi, ad aumenti di capitale o alla sostenibilità del debito.


15 febbraio 2008

In relazione a dichiarazioni apparse su alcune agenzie di stampa in seguito ad un incontro tenuto oggi con le rappresentanze sindacali dall’Amministratore Delegato Franco Bernabé, Telecom Italia smentisce fermamente che nel corso dell’incontro sia stato fatto alcun riferimento da parte dello stesso Amministratore Delegato alla politica dei dividendi, ad aumenti di capitale o alla sostenibilità del debito.


15 febbraio 2008