Telecom Italia: riapre e incrementa di 250 milioni di Euro emissione obbligazionaria trentennale per sostituire private placement di pari importo

22/06/2005 - 15:30

- + Text size
Stampa

L’operazione è finalizzata al riacquisto, e alla successiva cancellazione, dell’intero ammontare del prestito obbligazionario Telecom Italia Finance Euro 250 milioni con scadenza nel 2032

Tale operazione consente a Telecom Italia di razionalizzare ulteriormente il proprio portafoglio di debito eliminando un prestito sostanzialmente illiquido e ottenendo anche un leggero allungamento della scadenza

Telecom Italia comunica che Telecom Italia Finance S.A. ha riaperto la propria emissione obbligazionaria da Euro 800 milioni, 7,75% con scadenza 2033, quotata presso la Borsa del Lussemburgo, incrementandone l’ammontare di 250 milioni di euro. Le nuove note, dopo un periodo di 40 giorni dall’emissione, saranno in tutto fungibili rispetto a quelle già in circolazione avendone le medesime caratteristiche. L’ammontare del prestito Telecom Italia Finance 7,75% con scadenza 2033 diverrà dunque pari a Euro 1.050 milioni complessivi.

L’emissione delle nuove obbligazioni, interamente collocate presso un singolo investitore, è finalizzata al riacquisto dal medesimo dell’intero ammontare del prestito obbligazionario Telecom Italia Finance Euro 250 milioni 7,77% con scadenza 2032 che verrà successivamente cancellato.

Telecom Italia razionalizza così il proprio portafoglio di debito, eliminando un prestito obbligazionario sostanzialmente illiquido in quanto collocato in ammontare ridotto presso un singolo investitore, ottenendo anche un leggero allungamento della scadenza.
 
L’emissione si inserisce nell'ambito del programma Euro Medium Term Note (EMTN) di Telecom Italia e Telecom Italia Finance da complessivi 10 miliardi di Euro ed è stata realizzata con il supporto di Goldman Sachs in qualità di Sole Arranger.

L’emissione sarà quotata sulla Borsa del Lussemburgo.

The securities referred to in this press release have not been and will not be registered under the U.S. Securities Act of 1933 and may not be offered or sold in the United States absent registration or an applicable exemption from registration requirements.

Milano, 22 giugno 2005