Telecom Italia: consegnate, nei tempi stabiliti, le prime centrali agli altri operatori

07/08/2001 - 12:00

- + Text size
Stampa

Telecom Italia informa che, a partire dal 3 agosto scorso, sono stati resi disponibili, nel pieno rispetto dei tempi stabiliti dall´Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, gli spazi predisposti in 150 centrali che fanno parte del primo lotto di 432 centrali richieste dagli altri operatori alla fine del mese di marzo.

Si ricorda, infatti, che le centrali inizialmente individuate erano 559; di queste ne sono state scartate 81 già in fase di valutazione dalle stesse società richiedenti perché non più di loro interesse e altre 46 perché non rispondenti ai requisiti tecnici necessari.

Ulteriori 220 centrali (48 a Milano e 50 a Roma) saranno consegnate a fine agosto in relazione sia alle autorizzazioni che l´Autorità ha concesso solo in tempi successivi a quelli definiti dalla delibera 13/00/CIR, sia ad autorizzazioni e permessi suppletivi, necessari per l´esecuzione delle opere, che alcuni enti locali devono rilasciare.

Le restanti 62 centrali del primo lotto, infine, saranno messe a disposizione progressivamente e, comunque, entro il mese di ottobre. Per queste ultime sono infatti necessarie attività ed autorizzazioni ancora più complesse, legate alla particolare natura delle località interessate (come ad esempio le concessioni edilizie nelle zone sismiche, che richiedono tempi tecnici più lunghi).

Gli spazi consegnati il 3 agosto sono disponibili per gli operatori che hanno già regolarizzato il rapporto contrattuale con Telecom Italia per l´accesso ai locali e riguardano, come detto, 150 centrali di cui 120 nelle principali città italiane. Di queste 20 sono localizzate a Roma, 20 a Milano, 15 a Napoli e 18 a Torino.

Con tale consegna Telecom Italia conferma l´impegno sui tempi fissati per il processo di liberalizzazione dell´ultimo miglio, passo fondamentale per la completa liberalizzazione del mercato della telefonia fissa.