Telecom Italia non ha alcuna evidenza che Amministratori della Società siano stati iscritti nel registro degli indagati della Procura di Torino

13/06/2001 - 12:00

- + Text size
Stampa

Telecom Italia dichiara di non avere alcuna evidenza che Amministratori della Società siano stati iscritti nel registro degli indagati della Procura di Torino nell´ambito di indagini riguardanti operazioni dell´azienda oggetto di recenti articoli di stampa.

In merito a tali operazioni, Telecom Italia ribadisce di avere sempre agito nel pieno rispetto della legge, nell´interesse di tutti gli azionisti, in modo trasparente e in coerenza con le norme di corporate governance.

Riguardo a tali operazioni, inoltre, gli Amministratori e il Collegio Sindacale hanno fornito su richiesta della Consob, in occasione dell´Assemblea degli Azionisti che si è tenuta ieri a Torino, una documentazione molto ampia e dettagliata, contenente tutte le informazioni utili a una conoscenza completa e approfondita di ogni argomento oggetto della richiesta stessa.

Telecom Italia è pronta sin d´ora a ogni ulteriore chiarimento che dovesse essere richiesto, allo scopo di tutelare il proprio buon nome e la propria immagine, nonché quelli dei suoi Amministratori.