Come vorresti che fosse il futuro: le facce del mondo, la tecnologia per l'uomo, il ''viaggio'' di una famiglia italiana

08/06/2001 - 12:00

- + Text size
Stampa

Il prossimo 10 giugno prenderà il via una nuova campagna pubblicitaria istituzionale del Gruppo Telecom Italia basata, come in passato, sull´immediatezza, sull´intensità dello stile narrativo e sulla capacità di coinvolgere emotivamente.

Questa nuova campagna, ideata con la collaborazione dell´agenzia creativa Leagas Delaney, la stessa che aveva concepito la campagna del Gruppo nel 2000, avrà un protagonista e un testimone d´eccezione, che è anche uno dei volti e dei nomi italiani più importanti e conosciuti nel mondo: il premio nobel Rita Levi Montalcini.

La professoressa Montalcini appare in uno dei tre film realizzati per la nuova campagna, che è ambientato nel suo appartamento romano e nel quale la rappresentazione di scene di vita quotidiana giunge a svelare come, grazie all´ausilio di una nuova tecnologia legata all´uso della voce umana, sia possibile connettersi ad Internet, tramite un comando vocale inviato tramite il telefono di casa, e quindi al mondo esterno attraverso la rete.

Grazie alla partecipazione di questa straordinaria personalità proseguirà l´impegno per l´Africa avviato lo scorso anno da Telecom Italia insieme a Nelson Mandela. Rita Levi Montalcini devolverà, infatti, il suo compenso per la partecipazione allo spot del Gruppo Telecom alle donne dell´Africa, tramite la Fondazione Levi Montalcini da lei presieduta.

I tre spot televisivi, che appariranno sugli schermi a partire dal prossimo 10 giugno, sono stati girati dal regista britannico Andrew Douglas, uno dei più affermati autori di filmati pubblicitari, che ha firmato gli spot di alcune tra i più importanti brand a livello internazionale.

Gli spot richiamano il tema dell´ottimismo e del futuro: in ognuno di essi viene affrontato un particolare tema in modo moderno, caldo, coinvolgente e, allo stesso tempo, realistico.

La musica, per tutti e tre gli spot, composta espressamente per la campagna di Telecom Italia, è stata scritta da uno dei più importanti compositori del nostro tempo, quale Ennio Morricone, un musicista in grado di esaltare i toni emotivi e suggestivi della nuova campagna e di rappresentarne al meglio i valori umani.

La dimensione internazionale del Gruppo Telecom è, senza dubbio, ciò che emerge immediatamente nel guardare il primo degli spot in programmazione. Viene mostrata una sequenza di volti di diverse nazionalità che esprimono diversi stati d´animo, pensieri, emozioni.

Tra i vari personaggi, per pochi secondi, scorgiamo il volto di Sonia Braga, la nota attrice brasiliana, scelta per richiamare idealmente il suo Paese. Lo speaker fuori campo evoca il lavoro di Telecom Italia nell´universo delle telecomunicazioni a livello internazionale, evidenziando, contemporaneamente, l´importanza che questa attività riveste per l´Italia.

Il terzo spot - Il sentiero della vita - ancora in fase di produzione, simboleggia il legame che corre tra un punto fermo della vita di tutti gli italiani, la famiglia di oggi insieme ai valori da essa rappresentati, e Telecom Italia, l´azienda che fa comunicare, ogni giorno, tutti gli italiani. Una storia, una serie di immagini che ci trasmettono il legame profondo, inscindibile che da sempre esiste tra il nostro Paese e una delle sue più grandi aziende, Telecom Italia appunto, la cui presenza capillare è parte del quotidiano di ognuno di noi.

Alla programmazione degli spot si affiancherà nelle prossime settimane una campagna stampa - la cui progettazione è in via di completamento -, che si articola in diversi soggetti e ci racconta, in maniera molto semplice, situazioni reali legate al mondo della telefonia. Una serie di storie vere di persone comuni, che interagiscono ogni giorno con la telefonia fissa, con quella mobile, con Internet e con tutto il mondo delle telecomunicazioni.