Telecom Italia: operativa, in anticipo rispetto ai tempi previsti, la prima fase di unbundling

14/02/2001 - 12:00

- + Text size
Stampa

Telecom Italia, anticipando i tempi previsti dalla delibera 13/00/Cir relativa alla fornitura del servizio di unbundling del local loop, ha già messo a disposizione degli altri operatori le modalità per poter predisporre il loro accesso alle 500 centrali selezionate lo scorso 2 febbraio dall´Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni. In questo modo l´azienda conferma la propria volontà di rispettare, anche anticipandole, le scadenze previste dall´Autorità in relazione all´ultimo miglio. Dal momento in cui è stato avviato il percorso per l´unbundling del local loop, infatti, Telecom Italia ha sempre assolto, rigorosamente entro i tempi previsti, agli impegni definiti dalla stessa Autorità:

- il 10 gennaio 2001 Telecom ha messo a disposizione dell´Autorità e degli operatori le informazioni sui siti di co-locazione;
- il 31 gennaio Telecom Italia ha presentato il listino di unbundling conforme alle indicazioni dell´Autorità;
- il 5 febbraio ha indicato le modalità con cui gli operatori possono comunicare le proprie esigenze di spazi all´interno delle centrali Telecom. Questa comunicazione dovrà pervenire a Telecom entro oggi.

Nel frattempo Telecom Italia, in coerenza con la linea di disponibilità espressa, ha firmato il contratto di unbundling anche con Wind che grazie a tale accordo potrà a partire da domani attivare proprie linee in unbundling. Tale accordo fa seguito a quelli già operativi, sin dallo scorso mese di dicembre, con Aexis e Lombardia.com.