Telecom Italia e il Ministero per la Solidarietà Sociale presentano ''Il 12 per gli anziani'': nuovo servizio assistenza on line

25/07/2000 - 12:00

- + Text size
Stampa

Telecom Italia e il Ministero per la Solidarietà Sociale daranno vita a un´importante iniziativa in collaborazione con i comuni di Milano e Napoli e alcune associazioni di volontariato: il "12 per gli anziani". Questo servizio offrirà sostegno e assistenza alla terza età per tutto il mese di agosto attraverso lo storico "Servizio 12".

Il "12 per gli Anziani", che sarà attivo nelle città di Milano e Napoli, oltre a fornire le normali informazioni sull´elenco abbonati collegherà direttamente una persona che chiede assistenza con il centro assistenziale più idoneo tra quelli che hanno aderito all´iniziativa.

Le chiamate al servizio 12 (disponibile 24 ore su 24, sette giorni su sette) e tutte le conversazioni con i volontari, che partiranno da un telefono fisso, saranno totalmente gratuite, come le prestazioni offerte dalle singole Associazioni.

Gli interventi dovranno risolvere problemi e soddisfare esigenze che, soprattutto per gli anziani, si presentano in un periodo dell´anno particolare come il mese di agosto: dalla consegna a domicilio di medicinali o della spesa, fino all´assistenza psicologica contro la solitudine.

L´importante infrastruttura su cui poggerà l´intera iniziativa è appunto quella del "12", un servizio molto conosciuto (circa il 60% degli italiani sa cos´è) e di grande utilizzo (oltre 200 milioni di chiamate l´anno, circa 700.000 al giorno) che Telecom Italia intende promuovere anche come specifico servizio alla clientela, manifestando ancora una volta, solidarietà e impegno nei confronti delle categorie sociali più deboli.

Infine, RDS Radio Dimensione Suono prenderà parte all´iniziativa raccontando, all´interno della sua programmazione giornaliera, le testimonianze dei volontari. Quattro volte al giorno, infatti, i conduttori del popolare network nazionale si metteranno in contatto con le Associazioni di volontariato informando i radioascoltatori sull´evoluzione del progetto.

 

Roma, 25 luglio 2000