Telecom Italia: sempre garantita la parità di accesso alla rete a tutti gli operatori

10/05/2013 - 17:23

- + Text size
Stampa

La società presenterà ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale

In merito alla decisione comunicata oggi dall’Autorità  Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM) e alla sanzione disposta nei confronti di Telecom Italia, l’Azienda precisa di aver sempre assicurato agli operatori alternativi la piena parità di trattamento nell’accesso alla sua rete, nel rispetto delle normative vigenti grazie anche all’implementazione volontaria del modello ‘Open Access e degli impegni assunti’, considerato una best practice a livello europeo e come tale riconosciuto dall’Unione Europea e dal BEREC (l’organismo europeo che sovrintende alla regolamentazione).

Telecom Italia presenterà pertanto un ricorso presso il Tribunale Amministrativo Regionale, certa di poter dimostrare la correttezza dei propri comportamenti nelle sedi giudiziarie competenti.

La Società fa presente che il modello Open Access, a partire dal 2008, è sempre stato sottoposto ad accurati controlli e verifiche da parte dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni e dall’Organo di Vigilanza che ne hanno sempre riconosciuto il buon funzionamento e la coerenza con gli obiettivi fissati in termini di parità di condizioni di accesso alla rete di Telecom Italia a tutti gli operatori.

D’altra parte, i numeri dimostrano l’inconsistenza della tesi dell’Autorità: nei tre anni successivi all’introduzione del nuovo assetto si è registrata la continua crescita delle quote di mercato degli OLO sia nell’accesso fisso voce sia nel broadband.

Parimenti tutti i parametri confermati dalle verifiche dell’Organo di Vigilanza, indicano che c’è sempre stata piena parità di trattamento nei confronti degli operatori sia in fase di attivazione dei servizi sia nell’assistenza tecnica.

Nell’attivazione dei servizi si riscontra invece che il mancato accoglimento delle richieste è spesso dovuto a richieste non corrette: infatti la percentuale di ordinativi rigettati oscilla tra meno del 10% per gli OLO che inviano richieste più corrette ad oltre il 60% per quelli che inviano richieste con più errori.

Nell’assistenza tecnica, l’assenza di qualsiasi comportamento discriminatorio è confermata da tutti i dati certificati per il 2012 che indicano una totale parità di trattamento tra le divisioni commerciali di Telecom Italia e gli operatori alternativi nei tempi medi di riparazione, nella percentuale di guasti riparati entro il secondo giorno, nella disponibilità complessiva.

Questi indicatori dimostrano che gli operatori alternativi hanno potuto beneficiare di prestazioni in linea, se non addirittura migliori, rispetto alle divisioni commerciali di Telecom Italia.

 

Roma, 10 maggio 2013

Denominazione del Titolo

Codici
CUSIP / ISIN

Ammontare Nominale Totale in Circolazione Prima dell'Offerta di Acquisto

Livello di Priorità di Accettazione

Ammontare Nominale portato in adesione alla Data di Adesione Anticipata

Percentuale di Obbligazioni TI Capital accettate

Ammontare Nominale che sarà accettato alla Data di Pagamento

5.25% Notes due 2015

87927VAQ1

US87927VAQ14

US$1.400.000.000

1

US$634.797.000

100%

US$634.797.000

4.950% Notes due 2014

87927VAL2

UST92762AE20

87927VAH1

US$1.250.000.000

2

US$721.695.000

100%

US$721.695.000

6.175% Notes due 2014

87927VAW8

US87927VAW81

US$1.000.000.000

3

US$630.101.000

35%

US$220.535.000

Telecom Italia in data odierna ha altresì annunciato il valore del corrispettivo dell'offerta in adesione.  Il Corrispettivo Totale per ogni US$1,000 di valore nominale delle Obbligazioni TI Capital portate in adesione e accettate ai sensi dell'offerta è stato determinato secondo quanto descritto nell'Offerta di Acquisto, mediante riferimento allo spread fisso - identificato per ciascuna serie di Obbligazioni TI Capital riportate nella tabella che segue sul rendimento basato sul prezzo bid del U.S. Treasury Security di riferimento indicato nella medesima tabella, come calcolato dal Sole Structuring Advisor per l'Offerta alle 14.00 (ora di New York City) del 29 maggio 2013.

Le informazioni relative al pricing per l'offerta di acquisto sono riassunte nella tabella che segue:

Denominazione del Titolo

Codici
CUSIP / ISIN

U.S. Treasury Security di riferimento

Riferimento pagina Bloomberg

Spread fisso (basis points)

Corrispettivo Totale(1)

5.25% Notes due 2015

87927VAQ1

US87927VAQ14

1,25% due 9/30/2015

PX5

115

US$1.085,23

4.950% Notes due 2014

87927VAL2

UST92762AE20

87927VAH1

0,25% due 9/30/2014

PX4

60

US$1.054,62

6.175% Notes due 2014

87927VAW8

US87927VAW81

0,75% due 6/15/2014

PX4

80

US$1.053,82

(1) Per ogni $1,000 di valore nominale delle Obbligazioni TI Capital accettate in offerta. Incluso il premio per adesione anticipata di US$30.00 per ogni US$1.000 di valore nominale delle Obbligazioni TI Capital e assumendo che il pagamento anticipato avvenga il 3 giugno 2013.

I titolari delle Obbligazioni TI Capital che avranno portato validamente in adesione le Obbligazioni TI Capital entro la Data di Adesione Anticipata avranno il diritto di ricevere il Corrispettivo Totale, oltre agli interessi maturati e non pagati, sulle Obbligazioni TI Capital portate in adesione, dalla ultima data di pagamento di interessi su tali Obbligazioni TI Capital fino alla Data di Pagamento (esclusa).

Telecom Italia ha deciso di esercitare la propria facoltà di eseguire il pagamento anticipato del corrispettivo per le Obbligazioni TI Capital; la Data di Pagamento Anticipata è prevista per il 3 giugno 2013, fatte salve alcune condizioni al closing contenute nell'Offerta di Acquisto.  A causa del fatto che Telecom Italia ha ricevuto adesioni all'offerta di acquisto superiori all'Importo Massimo, Telecom Italia non accetterà ulteriori Obbligazioni TI Capital portate in adesione.

I termini per recedere dall' offerta sono spirati e non sono stati estesi. Telecom Italia si riserva il diritto di modificare, estendere o interrompere l'offerta in ogni momento.

Telecom Italia ha incaricato Morgan Stanley & Co. LLC di agire quale Sole Structuring Advisor e Dealer Manager, e Crédit Agricole (USA) Inc., HSBC Securities (USA) Inc., Natixis Securities Americas LLC e UBS Limited di agire quali Joint Dealer Manager dell'Offerta. Telecom Italia ha altresì incaricato D.F. King & Co., Inc.  quale agente per le adesioni e information agent per l'Offerta. Per eventuali domande relative all'offerta, è possibile contattare Morgan Stanley & Co. LLC al numero (800) 624-1808 (toll free) o (212) 761-1057 (collect), Credit Agricole Securities (USA) Inc. al (866) 807-6030 (toll free) o +44 (0) 20 7214 7440 (collect), HSBC Securities (USA) Inc. al (888) HSBC-4LM (toll free) o (212) 525-5522 (collect), Natixis Securities Americas LLC al (866) 245-0436 o UBS Limited al (888) 719-4210 (US toll free), (203) 719-4210 (US collect) o +44 (0) 20 7567 0525. È possibile formulare richieste relative alla documentazione dell'Offerta a D.F. King & Co., Inc., al (800) 549-6746 (toll-free) o (212) 269-5550 (collect).

Il presente comunicato stampa ha finalità meramente informative e non costituisce invito ad aderire o una sollecitazione di un'offerta di vendita con riferimento alle Obbligazioni TI Capital né costituisce un'offerta a vendere, una sollecitazione o un'offerta di acquisto per nuove Obbligazioni. L'offerta è condotta esclusivamente ai sensi dell'Offerta di Acquisto e della relativa Scheda di Adesione; le stesse contengono tutti i termini e le condizioni dell'offerta di acquisto.

Il Gruppo Telecom Italia opera principalmente in Europa, Sud America e nel Bacino del Mediterraneo e si occupa principalmente del settore delle comunicazioni e, nello specifico, delle telecomunicazioni fisse e mobili nazionali e internazionali. Per maggiori informazioni, visitare il sito www.telecomitalia.com.

Dichiarazioni Previsionali: Questo comunicato stampa riporta dichiarazioni previsionali concernenti, inter alia, l'offerta, i suoi termini e il relativo calendario. Tali previsioni sono basate su alcune informazioni preliminari, stime interne e assunzioni, previsioni e piani del management, e sono soggette a rischi e incertezze tipiche delle previsioni di condizioni, eventi e risultati futuri. I risultati reali potrebbero differire in modo rilevante dalle attese espresse nelle dichiarazioni previsionali qualora uno o più delle assunzioni sottostanti o delle attese si rivelassero inaccurate o non si realizzassero. Fattori importanti che potrebbero far sì che i risultati effettivi possano divergere dalle attese sono descritte nella documentazione depositata da Telecom Italia presso la Securities and Exchange Commission, ivi inclusa la sezione Fattori di Rischio del fascicolo di bilancio annuale sul Form 20-F per l'anno chiuso al 31 dicembre 2012.

Disclaimer: Ciascun titolare di Obbligazioni TI Capital  è tenuto a svolgere una propria valutazione indipendente di ogni circostanza che lo stesso ritenga rilevante (incluse quelle relative all'Offerta) e la decisione sul conferire in Offerta, in tutto o in parte, le proprie Obbligazioni TI Capital è lasciata esclusivamente a ciascun titolare di Obbligazioni TI Capital. 

I Dealer Manager, il Tender Agent, l'Information Agent, il trustee delle Obbligazioni TI Capital e i rispettivi affiliati non si assumono alcuna responsabilità in merito all'accuratezza o completezza delle informazioni relative a Telecom Italia, alle Obbligazioni TI Capital o all'offerta contenute in questo comunicato stampa o nell'Offerta di Acquisto. I Dealer Manager, il Tender Agent, l'Information Agent, il trustee delle Obbligazioni TI Capital e le rispettive affiliate non agiscono nell'interesse dei titolari di Obbligazioni TI Capital e non hanno nei loro confronti alcun obbligo di tutela previsto per i loro clienti o obbligo di prestare servizi di consulenza in relazione all'Offerta e, allo stesso modo, i Dealer Manager, il Tender Agent, l'Information Agent, il trustee delle Obbligazioni TI Capital e le rispettive affiliate non assumano alcuna responsabilità qualora Telecom Italia  non renda pubbliche informazioni con riferimento alla Società stessa o alle Obbligazioni TI Capital che possano essere rilevanti nel contesto dell'Offerta e che non siano pubblicamente altrove disponibili.

Né i Dealer Manager, né il Tender Agent, né Telecom Italia, né l'Information Agent, né il trustee delle Obbligazioni TI Capital, né le rispettive affiliate rilasciano alcuna dichiarazione o raccomandazione riguardante l'offerta o altra raccomandazione sull'opportunità dell'adesione all'offerta da parte dei titolari di Obbligazioni TI Capital.

Il presente comunicato stampa deve essere letto congiuntamente all'Offerta di Acquisto. Questo comunicato stampa e l'Offerta di Acquisto contengono informazioni importanti che devono essere lette con attenzione prima di assumere qualunque decisione in merito all'Offerta. Si invitano i titolari di Obbligazioni TI Capital a rivolgersi a propri consulenti finanziari o legali indipendenti per qualsiasi dubbio in merito ai contenuti del presente annuncio, all'Offerta di Acquisto o agli atti da porre in essere, ovvero, con riferimento agli aspetti fiscali, direttamente al proprio intermediario, alla propria banca o ai consulenti legali, commercialisti o consulenti finanziari, fiscali o legali indipendenti.

Né l'Offerta, né l'Offerta di Acquisto o qualunque altro documento o materiale relativo all'Offerta è stato o sarà sottoposto all'approvazione della Commissione Nazionale per le Società e la Borsa (CONSOB) ai sensi della normativa e della regolamentazione italiana.  L'Offerta è promossa nella Repubblica Italiana in regime di esenzione ai sensi dell'articolo 101-bis, comma 3-bis del Decreto Legislativo n. 58 del 24 febbraio 1998, (il "TUF") e dell'articolo 35-bis, comma 4 del Regolamento CONSOB n. 11971 del 14 maggio 1999, come successivamente modificato. Ogni possessore o titolare delle Obbligazioni TI Capital può portare in adesione all'Offerta di Acquisto le proprie Obbligazioni TI Capital per il tramite di soggetti autorizzati (quali società d'investimento, banche o intermediari finanziari autorizzati all'esercizio di tali attività in Italia ai sensi del TUF, del Regolamento CONSOB n. 16190 del 29 ottobre 2007, come successivamente modificato, e del Decreto Legislativo n. 385 del 1 settembre 1993) e in osservanza delle norme di legge applicabili e dei regolamenti emanati da CONSOB o da qualsiasi altra autorità. Ciascun intermediario è tenuto al rispetto degli obblighi nei confronti dei clienti previsti dalle norme di legge e regolamentari in relazione alle Obbligazioni TI Capital e all'Offerta di Acquisto.

Per le limitazioni alla vendita e trasferimento delle Obbligazioni TI Capital con riferimento ai Paesi diversi dall'Italia si invita a leggere attentamente la sezione "Offer and Distribution Restriction" dell'Offerta di Acquisto.

Né l'Offerta di Acquisto né la Scheda di Adesione costituiscono un'offerta di vendita o una sollecitazione a offrire in vendita strumenti finanziari (e le adesioni all'Offerta non saranno accettate da Telecom Italia ) in tutti i casi in cui l'offerta o la sollecitazione sia contraria alle norme applicabili. Nelle giurisdizioni in cui le leggi o i regolamenti in materia finanziaria o ogni altra legge o regolamento richiedano che l'Offerta sia condotta da parte di un broker o dealer abilitato, l'Offerta si considererà come promossa da un Dealer Manager o una sua controllata, a seconda dei casi, in nome e per conto di Telecom Italia . Inoltre, ciascun possessore di Obbligazioni TI Capital che parteciperà all'Offerta di Acquisto si considererà aver rilasciato le dichiarazioni previste dalla Scheda di Adesione. Eventuali adesioni all'Offerta da parte di un titolare di Obbligazioni TI Capital che non possa rilasciare tali dichiarazioni non saranno accettate. Telecom Italia e ciascun Dealer Manager si riservano il diritto, a loro totale discrezione, di verificare, in relazione a ciascuna adesione all'offerta, la correttezza di tali dichiarazioni prestate dai possessori di Obbligazioni TI Capital e, ove tale verifica sia posta in essere e Telecom Italia determini (per qualunque ragione) che tali dichiarazioni non siano corrette, tali adesioni o richieste potrebbero non essere accettate.

 

D.F. King & Co., Inc.

48 Wall Street, 22nd Floor

New York, New York 10005

US Toll Free: (800) 549-6746

Collect: (212) 269-5550

Email: telecomitalia@dfking.com

 

Morgan Stanley & Co LLC

1585 Broadway, Floor 04

New York, New York 10036

Attn:  Liability Management Group

US Toll Free: (800) 624-1808

Collect: (212) 761-1057

 

Credit Agricole Securities (USA) Inc.

1301 Avenue of the Americas

New York, New York 10019

Attn:  Liability Management Department

US Toll Free: (866) 807-6030

Collect: +44 (0) 20 7214 7440

 

HSBC Securities (USA) Inc.

452 Fifth Avenue

New York, New York 10018

Attn: Liability Management Group

US Toll Free: (888) HSBC-4LM

Collect: (212) 525-5522

 

Natixis Securities Americas LLC

1251 Avenue of the Americas

New York, New York 10020

Telephone: (866) 245-0436

 

UBS Limited

1 Finsbury Avenue

London EC2M2PP

Attn: Liability Management Group

US Toll Free: (888) 719-4210

US Collect: (203) 719-4210

International Collect: +44 (0) 20 7567 0525

 

 

Roma, 30 Maggio 2013