Precisazioni su richiesta Consob

23/12/2010 - 22:47

- + Text size
Stampa

Il Collegio Sindacale fornisce al mercato informazioni in relazione al Consiglio di Amministrazione di Telecom Italia del 16 dicembre 2010

La Consob ha richiesto al Collegio Sindacale di Telecom Italia di fornire al mercato dettagliate informazioni quanto a:

  • le valutazioni che il Collegio sta conducendo in merito alle informazioni contenute nel c.d. “Rapporto Deloitte”, acquisito dal Collegio medesimo

Si segnala, al riguardo, che il Collegio Sindacale ha avviato, anche con l’ausilio dei propri consulenti legali, l’analisi della documentazione a supporto dei rapporti riepilogativi presentati al Consiglio di Amministrazione del 16 dicembre 2010, relativi al Progetto Greenfield (denominazione convenzionale della review interna di cui il c.d. “Rapporto Deloitte” fa parte) e ai pareri dei consulenti legali della Società, per le eventuali iniziative che ritenesse necessario assumere.

  • i tempi entro i quali il Collegio intende assumere eventuali decisioni

Il Collegio Sindacale intende in ogni caso esprimere le proprie posizioni entro i termini previsti per il deposito della relazione all’assemblea ex art. 153 TUF e, per ogni altra eventuale iniziativa, nei termini di legge, anche in base alle conoscenze via via disponibili.

  • le valutazioni del Collegio stesso in relazione alle procedure concretamente seguite per l’assunzione della decisione del Consiglio di Amministrazione di Telecom Italia, tenuto in data 16 dicembre u.s., nonché le iniziative che il Collegio intende assumere

Il Collegio Sindacale, in relazione alle procedure seguite nel Consiglio di Amministrazione del 16 dicembre cui hanno partecipato tutti i Sindaci, precisa che agli Amministratori sono stati distribuiti e illustrati i rapporti riepilogativi relativi al Progetto Greenfield e ai pareri dei consulenti legali della Società a cui è seguita ampia discussione con pluralità di domande e interventi; alla luce del dibattito intervenuto, il Consiglio di Amministrazione - a fronte dei rumors e delle anticipazioni giornalistiche già in circolazione - ha ritenuto opportuno, nell’interesse della Società, esprimere subito un orientamento e non rinviare la trattazione alla successiva riunione consiliare. Il Consigliere Zingales ha espresso sul punto la sua totale contrarietà. Il Consiglio di Amministrazione ha, altresì, stabilito che l’orientamento testé illustrato si sarebbe potuto modificare in caso di emersione di informazioni e/o fatti nuovi, anche in esito ai procedimenti giudiziari in corso. Il Consiglio di Amministrazione ha inoltre condiviso l’opportunità di rendere nota al pubblico tramite comunicato stampa post consiliare tale determinazione; il testo della press release è stato condiviso da tutti gli Amministratori presenti in riunione, ivi compreso il Consigliere Zingales. Il Collegio Sindacale non ha rilevato nel corso della riunione consiliare irregolarità.

Milano, 23 dicembre 2010