Telecom Italia: ceduta partecipazione in Entel S.A. per 934 milioni di dollari

25/01/2005 - 07:17

- + Text size
Stampa

L’operazione consentirà una riduzione dell'indebitamento del Gruppo di circa 1.1 miliardi di euro

Questa cessione si inquadra nell'ambito della strategia del Gruppo Telecom Italia di razionalizzazione del portafoglio internazionale con focalizzazione nelle aree di interesse strategico con potenzialità di crescita

Telecom Italia, attraverso la propria controllata Telecom Italia International N.V., ha sottoscritto un accordo con Almendral S.A. – holding di partecipazioni quotata alla Borsa di Santiago del Cile, che fa riferimento a una cordata di imprenditori guidata dal Gruppo Hurtado Vicuña e dal Gruppo Matte – per la cessione della propria partecipazione in Entel S.A., pari al 54,76% del capitale sociale.

Il prezzo di vendita riconosciuto a Telecom Italia International N.V. è pari a 934 milioni di dollari americani, che corrisponde ad una valutazione complessiva di Entel S.A. di 1.706 milioni di dollari americani.

La cessione determinerà una diminuzione dell’indebitamento finanziario netto consolidato di circa 1,1 miliardi di euro e un onere netto di circa 143 milioni di euro.

Il closing dell’operazione, previsto entro i prossimi 3 mesi, è subordinato, tra l’altro, all’ottenimento delle necessarie autorizzazioni da parte delle Autorità competenti.

La cessione della partecipazione in Entel S.A. si inquadra nell’ambito della strategia del Gruppo Telecom Italia di razionalizzazione del portafoglio internazionale con focalizzazione nelle aree di interesse strategico con potenzialità di crescita.

Entel S.A. è l’operatore leader di mercato in Cile nei settori della lunga distanza nazionale, internazionale e di comunicazione dati, con una quota di mercato limitata al 2-3% sulle linee d’accesso. Entel S.A., attraverso la società interamente controllata Entel PCS, è attiva anche nel settore della telefonia mobile con una quota di mercato intorno al 36%.