TIM: CdA offerta congrua

22/12/2004 - 20:30

- + Text size
Stampa

La presente Offerta è rivolta indistintamente, a parità di condizioni, a tutti gli azionisti di Telecom Italia Mobile, ma non è promossa, direttamente o indirettamente, negli Stati Uniti d’America, Canada, Giappone e Australia nonché in qualsiasi altro Paese al di fuori dell’Italia (gli “Altri Paesi”) in cui tale promozione richieda l’approvazione delle competenti autorità locali o sia in violazione di norme o regolamenti locali. Parimenti, non saranno ritenute valide o efficaci eventuali adesioni provenienti, direttamente o indirettamente, da Stati Uniti d’America, Canada, Giappone e Australia, nonché dagli Altri Paesi in cui tali adesioni siano in violazione di norme locali.
La presente Offerta non è rivolta, direttamente o indirettamente, e non potrà essere accettata, direttamente o indirettamente, negli o dagli Stati Uniti d’America, Canada, Giappone e Australia, nonché negli o dagli Altri Paesi, tramite i servizi di ogni mercato regolamentato degli Stati Uniti d’America, Canada, Giappone e Australia, nonché degli Altri Paesi, né tramite i servizi postali o attraverso qualsiasi altro mezzo di comunicazione o commercio nazionale o internazionale riguardante Stati Uniti d’America, Canada, Giappone e Australia, nonché gli Altri Paesi (ivi inclusi, a titolo esemplificativo e senza limitazione alcuna, la rete postale, il fax, il telex, la posta elettronica, il telefono ed Internet e/o qualsiasi altro mezzo o supporto informatico).
Parimenti, non saranno ritenute valide o efficaci adesioni effettuate mediante tali servizi, mezzi o strumenti.

 

In data odierna si è riunito il Consiglio di Amministrazione di TIM che - preso atto (i) del comunicato trasmesso, in data 13 dicembre 2004, da Telecom Italia a TIM, ai sensi dell’art. 102 del TUF e dell’art. 37, comma 2, del Regolamento Consob n. 11971/99 relativo all’offerta pubblica di acquisto volontaria parziale sulle azioni ordinarie e totalitaria sulle azioni di risparmio TIM promossa da Telecom Italia; (ii) del documento di offerta, conforme a quella trasmessa alla Consob, che Telecom Italia ha messo a disposizione di TIM; e (iii) del parere espresso dagli advisors finanziari di TIM – ha esaminato i termini, le condizioni e le finalità dell’Offerta.
Il Consiglio di Amministrazione di TIM, sulla base del parere dei predetti advisor finanziari e fermo restando che la convenienza economica dell’adesione potrà essere compiutamente valutata dagli azionisti di TIM alla luce del prezzo delle azioni di TIM fino alla conclusione del periodo di adesione, ha ritenuto congruo il corrispettivo offerto da Telecom Italia.
Il Consiglio di Amministrazione ha, quindi, approvato e trasmesso alla CONSOB il comunicato redatto ai sensi dell’art. 103, comma 3, del TUF e dell’art. 39 del Regolamento. Il comunicato sarà reso pubblico contestualmente alla pubblicazione del documento di offerta.
Il Consiglio, infine, ha preso atto delle dimissioni rassegnate, in data odierna, dall’Ing. Mauro Sentinelli da componente il Consiglio di Amministrazione. Il Consiglio e il Collegio Sindacale hanno espresso un sentito apprezzamento all’Ing. Sentinelli per il lavoro svolto nell’interesse della Società e per il prezioso contributo professionale fornito allo sviluppo del business mobile in Italia e nel mondo. 

 

Milano, 22 dicembre 2004