Telecom Italia acquista il 100% di Hansenet

29/07/2003 - 19:52

- + Text size
Stampa

L’operazione si inserisce all'interno del progetto di Telecom Italia Wireline relativo allo sviluppo e all’espansione dell’offerta broadband in Europa. Per tali attività sono previsti, nel triennio 2003-2005, investimenti per circa 500-600 milioni di euro incluso l’acquisto per circa 250 milioni di euro per HanseNet

Telecom Italia ha siglato oggi un accordo con e.Biscom per l'acquisizione del 100% della società tedesca HanseNet Telekommunikation GmbH.

HanseNet è un operatore broadband, dotato di una infrastruttura proprietaria, che opera nell’area di Amburgo e, con circa 80.000 clienti, rappresenta il secondo operatore di telecomunicazioni in quest'area dopo Deutsche Telekom. L’azienda propone un’offerta a larga banda di accesso e servizi a valore aggiunto, veicolati sulla propria rete ad alta velocità basata su protocollo IP, e sviluppa accesso alla clientela prevalentemente attraverso l’unbundling del local loop. Il fatturato atteso per il 2003 è pari a circa 100 milioni di Euro, inoltre, negli ultimi tre trimestri HanseNet ha registrato un EBITDA positivo.

Per l'acquisizione del 100% della società Telecom Italia verserà ad e.Biscom circa 250 milioni di Euro a copertura delle azioni e dei debiti verso gli azionisti. Il perfezionamento dell'operazione è condizionato al vaglio delle competenti Autorità. La gestione operativa di HanseNet farà capo alla Business Unit Wireline, guidata dall’amministratore delegato di Telecom Italia  Riccardo Ruggiero.

Tale acquisizione si inquadra all’interno del progetto di Telecom Italia Wireline, presentato ieri al consiglio di amministrazione di Telecom Italia, di espandere la propria offerta di servizi broadband in alcune selezionate città Europee a più alto potenziale di sviluppo. Il progetto, che include ulteriori iniziative già operative o a breve in fase di lancio in altri paesi europei, intende aprire nuove prospettive nel mercato della larga banda e dei servizi a valore aggiunto sfruttando le proprie capacità e i propri asset in termini di marketing, gestione dei canali commerciali, competenze tecnologiche e di servizio al cliente.

L’investimento previsto per tali attività nel periodo 2003/2005 ammonta a circa 500-600 milioni di euro inclusivi della acquisizione di HanseNet. Tale somma rientra nel piano di investimenti complessivi del Gruppo (14-16 miliardi di euro) previsti nel triennio e comunicati lo scorso 14 febbraio al Mercato.

Telecom Italia è il primo fra i grandi operatori europei ad aver avviato e portato avanti con successo la propria ristrutturazione finanziaria, creando spazi per nuove potenzialità di sviluppo e nuove fonti di crescita dei ricavi.