Riunita l’Assemblea degli Azionisti di Telecom Italia

12/12/2002 - 12:00

- + Text size
Stampa

Si è riunita oggi, sotto la presidenza di Marco Tronchetti Provera, l’Assemblea degli azionisti di Telecom Italia in sede ordinaria e straordinaria.

Sede Ordinaria

In sede ordinaria l’Assemblea ha nominato Pietro Modiano e Riccardo Ruggiero Consiglieri di Amministrazione della società. Il mandato dei due consiglieri, già in precedenza cooptati nel Consiglio di Amministrazione della Società, scadrà insieme a quello degli amministratori attualmente in carica.

L’Assemblea degli azionisti di Telecom Italia ha inoltre deliberato in merito al secondo punto all’ordine del giorno e cioè la riclassificazione di riserve, mediante trasferimento di euro 2.159.995.146 dalle “Riserve Diverse” alla “Riserva da Sovraprezzo delle azioni”, di euro 820.000.000 dalla “Riserva da Sovrapprezzo delle azioni” alla “Riserva Legale” e di euro 659.659.251 dalla “Riserva Legale” alle “Riserve Diverse” con contestuale ridenominazione della relativa voce in “Riserve Diverse di Utili”.
Tale riclassificazione risulta funzionale a dare immediata evidenza, nel documento contabile, della natura delle riserve, rispettivamente di utili e di capitale.

Conseguentemente alla riclassificazione, l’Assemblea ha deliberato una distribuzione di riserve per un importo massimo di euro 1.000.000.000 in modo da riconoscere agli azionisti un dividendo calcolato sulla base dell’importo di 0,1357 euro che sarà applicato al numero delle azioni ordinarie e di risparmio (escluse le azioni proprie in portafoglio della società) nel giorno della messa in pagamento.

L’odierna distribuzione di riserve è funzionale a dare continuità alla politica di distribuzione del dividendo già comunicata dalla Società, che ipotizza la complessiva assegnazione ai soci di un importo sostanzialmente corrispondente al dividendo distribuito per l’esercizio 2001. A tale scopo, si prevede un piano di distribuzione suddiviso in due momenti: quello approvato oggi e quello che l’assemblea andrà a determinare - il prossimo anno - in sede di approvazione del bilancio per l’esercizio 2002.

La data di pagamento del dividendo è stata fissata dall’Assemblea a partire dal 19 dicembre p.v., con stacco cedola in data 16 dicembre 2002.

Il dividendo distribuito consentirà l’attribuzione agli azionisti di un credito d’imposta pieno e utilizzabile senza limitazioni, nella misura del 56, 25%.

Sede straordinaria

L’Assemblea riunita in sede straordinaria ha approvato il progetto di fusione e ha deliberato conseguentemente di procedere all’incorporazione in Telecom Italia S.p.A. della società Telecom Italia Lab S.p.A posseduta interamente dalla stessa Telecom Italia, fissando la decorrenza degli effetti contabili e fiscali dell’operazione a partire dal 1° gennaio 2003.
L’Assemblea ha quindi conferito al Presidente, al Vice Presidente e a ciascuno degli Amministratori Delegati tutti i poteri necessari per la completa attuazione delle suddette delibere.

L’operazione di fusione rientra nell’ambito di un progetto volto a riorganizzare le attività di Telecom Italia Lab che verranno così ricondotte all’interno di Telecom Italia, aumentandone i livelli di efficienza operativa e gestionale.

Dal punto di vista organizzativo, la fusione segnerà un ulteriore passo avanti nel processo di semplificazione societaria annunciata nell’ambito del Piano Industriale 2002 – 2004.

****

Il Consiglio di Amministrazione che si è riunito al termine dell’Assemblea degli azionisti ha approvato le date dei principali eventi societari e di diffusione dei dati economici e finanziari per l’anno 2003 riportate nel seguente calendario:

• 13 febbraio - Consiglio di Amministrazione per l’esame dei preliminari di bilancio 2002, del budget 2003 e del piano pluriennale;

• 25 marzo - Consiglio di Amministrazione per l’esame del progetto di bilancio di Telecom Italia S.p.A. e del bilancio consolidato al 31 dicembre 2002;

• 6 maggio - Consiglio di Amministrazione per l’esame della prima trimestrale 2003 e, nel pomeriggio dello stesso giorno, Assemblea di bilancio;

 28 luglio - Consiglio di Amministrazione per l’esame dei dati preliminari semestrali;

 4 settembre - Consiglio di Amministrazione per l’esame della relazione semestrale;

 4 novembre - Consiglio di Amministrazione per l’esame della terza trimestrale 2003.

Le conference call per la presentazione dei dati contabili alla Comunità finanziaria saranno tenute di norma il giorno successivo all’approvazione da parte del Consiglio di Amministrazione.

Nel caso in cui dovessero verificarsi eventuali variazioni delle date suindicate, le stesse saranno tempestivamente comunicate.