Telecom Italia: pieno successo per il prestito obbligazionario, l'importo sale a 1,5 miliardi di euro

07/12/2001 - 12:00

- + Text size
Stampa

Precisazione sulla vendita della partecipazione in Auna

Telecom Italia rende noto che il prestito obbligazionario annunciato lo scorso 4 dicembre per un importo di 1 miliardo di euro, nell´ambito del "Global Note Program" del Gruppo, ha avuto pieno successo. L´elevata domanda di sottoscrizione manifestata ha permesso di aumentarne l´importo alla cifra di 1,5 miliardi di euro.

L´interesse manifestato da parte di investitori istituzionali ha consentito al contempo di ridurre il margine inizialmente offerto e fissarlo a un rendimento complessivo di 100 punti base sull´Euribor. Non sono previste clausole di "step-up" nella cedola. Queste le caratteristiche dell´emissione:

Importo Emissione: Euro 1.500.000.000
Data di regolamento prevista: 21/12/2001
Durata: 3,5 anni
Cedola variabile: Euribor 3M + 0,95%
Data pagamento prima cedola: 3 mesi dal regolamento
Prezzo di rimborso: 100
Prezzo di emissione: 99,837
Quotazione: Lussemburgo
Rimborso anticipato: a facoltà dell´emittente e alla pari, dopo i primi 24 mesi, in coincidenza di ogni trimestre.

L´ammontare riveniente dall´emissione verrà utilizzato per rimborsare debito a breve termine di Telecom Italia SpA, senza quindi alterare le dimensioni complessive dell´indebitamento di Gruppo, e allungandone la vita media.

Caboto - Gruppo IntesaBci, JPMorgan Securities Ltd, Schroder Salomon Smith Barney e UniCredit Banca Mobiliare hanno svolto il ruolo di lead manager e bookrunner dell´operazione.