Telecom Italia - Seat Pagine Gialle

02/11/2000 - 14:00

- + Text size
Stampa

Con riferimento al comunicato stampa Telecom Italia - Seat Pagine Gialle diffuso il 10 febbraio 2000, nonché alla richiesta di informazioni formulata da Consob in data odierna ad entrambe le società, ad integrazione di cui sopra, Telecom Italia e Seat Pagine Gialle precisano quanto segue:
le intese preliminari relative all´incremento della partecipazione in Seat Pagine Gialle riferita a Telecom Italia non hanno ancora avuto la definizione delle modalità con le quali pervenire a detto risultato. I contenuti delle predette intese, allo stato, si limitano a definire i termini economici e quantitativi dell´incremento della partecipazione.

Sono tuttavia allo studio ipotesi che prevedono alternativamente l´acquisto da parte di Telecom Italia di azioni Seat Pagine Gialle dall´attuale azionista di controllo Huit II S.A., ovvero l´acquisto da parte di Telecom Italia di azioni incrementative della propria partecipazione in Huit S.A. - società che possiede Huit II S.A. - ovvero, infine, l´acquisto da quest´ultima di partecipazioni in Huit II S.A.. In tutti i casi, in modo tale da incrementare il possesso di azioni Seat Pagine Gialle, diretto o indiretto, fino al 29, 9% circa del capitale ordinario della stessa.

Per quanto riguarda la forma prescelta per realizzare l´integrazione di Tin.It in Seat Pagine Gialle, il gruppo di lavoro che è stato incaricato dalle società di definire termini e struttura dell´operazione ha potuto ad oggi soltanto formulare ipotesi che prevedono lo scorporo dell´azienda Tin.it in società di nuova costituzione o preesistente e la successiva fusione per incorporazione di quest´ultima in Seat Pagine Gialle. In via subordinata è altresì allo studio un´ ipotesi alternativa che prevederebbe il conferimento del ramo d´azienda Tin.it a Seat pagine Gialle. La definizione della concreta modalità di realizzazione dell´integrazione è legata alle soluzioni di complesse tematiche di carattere societario e fiscale che l´attuale stato di approfondimento dei lavori non consente di rendere più esplicite e certe.

Solo ad esito della definizione della struttura attraverso la quale realizzare l´integrazione di Tin.It in Seat Pagine Gialle sarà possibile precisare le modalità più opportune nonché la natura del trattamento preferenziale che Telecom Italia intende comunque assicurare a tutti i propri azionisti mediante l´assegnazione di diritti e/o azioni della conferitaria del ramo d´azienda ovvero della società risultante dalla fusione per incorporazione di cui sopra.



Milano, 11 febbraio 2000