Telecom Italia Media: integrata la composizione del Comitato per il controllo e i rischi ed esaminata decisione interlocutoria del Consiglio di Stato su quarta frequenza

28/05/2015 - 16:45

- + Text size
Stampa

Il Consiglio di Amministrazione di Telecom Italia Media, riunitosi sotto la presidenza di Severino Salvemini, ha preso atto delle dimissioni della Professoressa Paola Schwizer (indipendente) dalla carica di Consigliere di Amministrazione.

Tenuto conto che il Consigliere dimissionario ricopriva la carica di Presidente del Comitato per il controllo e i rischi, il Consiglio di Amministrazione ha proceduto ad integrare la composizione del Comitato con la nomina del Consigliere Chiara Della Penna.

Il Comitato per il controllo e rischi, che nella prima riunione utile procederà alla nomina del proprio Presidente, è pertanto composto dai Consiglieri Massimo Bergami, Chiara Della Penna e Lorenzo Gorgoni, tutti in possesso dei requisiti di indipendenza ai sensi del Testo Unico della Finanza e del Codice di Autodisciplina di Borsa Italiana.

Il Consiglio di Amministrazione ha altresì esaminato le tematiche inerenti lo stato del procedimento giurisdizionale avente ad oggetto la mancata assegnazione a Telecom Italia Media Broadcasting S.r.l. (ora Persidera S.p.A.) della quarta frequenza nel processo di conversione delle reti dall’analogico al digitale, avviato dalla Società con il ricorso per la riforma della sentenza del T.A.R. Lazio e tuttora in corso avanti al Consiglio di Stato, anche alla luce della sentenza parziale emessa in data 6 maggio 2015 con cui sono state rigettate le eccezioni di irricevibilità, inammissibilità e improcedibilità presentate dalle controparti del giudizio.

Il Consiglio continuerà a monitorare con attenzione lo sviluppo del procedimento nell’interesse della Società e di tutti i propri azionisti, restando in attesa dell’udienza, fissata per il 2 luglio 2015, per valutare gli effetti della decisione di merito anche in relazione al processo di fusione per incorporazione della Società in Telecom Italia S.p.A..

Milano, 28 maggio 2015