Telecom Italia Media e Cairo Communication: rivisto il contratto di concessione pubblicitaria in esclusiva per la raccolta pubblicitaria de LA7

17/12/2010 - 14:57

- + Text size
Stampa

Il Consiglio di Amministrazione di Telecom Italia Media presieduto dal Vicepresidente e Amministratore Delegato Giovanni Stella ha ricordato la figura del Presidente Professor Berardino Libonati scomparso improvvisamente lo scorso 30 novembre.

Ha sottolineato le sue qualità di insigne giurista che si coniugavano con straordinarie doti di sensibilità umana.

Nella sua lunga carriera universitaria il Professor Libonati ha contribuito allo sviluppo del moderno diritto societario e la sua attività scientifica ha favorito una maggiore stabilità degli assetti societari nel nostro sistema imprenditoriale; coadiuvando altresì la transizione verso la liberalizzazione di importanti settori della vita economica nazionale nel corso dei processi di privatizzazione.

Il Consiglio di Amministrazione di Telecom Italia Media ha inoltre ratificato la revisione del contratto di concessione pubblicitaria in esclusiva con Cairo Communication per la raccolta pubblicitaria de La7 del 19 novembre 2008, che prevedeva durata sino al 31 dicembre 2011 e rinnovo automatico fino al 31 dicembre 2014 al raggiungimento di obiettivi concordati.

In particolare, l’Editore e la Concessionaria hanno stabilito per il 2011 e per l’eventuale triennio 2012-2014, obiettivi annuali aggiuntivi ,non garantiti, di raccolta pubblicitaria rispetto ai fatturati annui minimi, proporzionali al raggiungimento di obiettivi annuali di crescita dello share de La7 rispetto al 3%.

Il conseguimento da parte della Concessionaria di tali obiettivi aggiuntivi di raccolta pubblicitaria, o comunque il pagamento all’Editore della equivalente quota di competenza, darà diritto alla concessionaria al rinnovo del contratto sino al 31 dicembre 2019.  In caso contrario, l’Editore potrà recedere dal contratto.

In aggiunta a quanto sopra, Telecom Italia Media e Cairo Communication hanno anche rinnovato il contratto di concessione per La7d sino all’anno 2014 e modificato quello relativo alla concessione pubblicitaria dei siti web dell’editore in linea con quanto previsto nel contratto di concessione de La7.

Milano, 17 dicembre 2010