Telecom Italia Media: Il CDA approva la relazione trimestrale al 31 marzo 2006

05/05/2006 - 12:00

- + Text size
Stampa

Ricavi: 43,8 milioni di euro, in crescita del 24,1% (+28,1% su base organica) rispetto al primo trimestre 2005

Investimenti per 45,4 milioni di euro (15,3 milioni di euro nel 1° trimestre 2005), pari a circa il 40% degli investimenti programmati nell'anno

EBITDA: -28,0 milioni di euro, sostanzialmente in linea con il corrispondente periodo del 2005 (-27,3 milioni di euro)

Risultato netto: -26,3 milioni di euro, in linea con il Risultato netto del 2005 prima del contributo delle attività cedute (-26,6 milioni di euro nel primo trimestre 2005)

La7 Free To Air: forte incremento della raccolta pubblicitaria (+18,7%) e dell’audience (+15%)

MTV Free To Air: crescita dei ricavi del 7,8 %, con un sensibile contributo dei ricavi da nuove piattaforme (4,0 milioni di euro, erano 1,9 nel 2005)

Digitale Terrestre: ricavi pari a 5,3 milioni di euro nel primo trimestre 2006 (0,9 milioni nel 2005)

Distribuite circa 1 milione di schede prepagate per il calcio sul Digitale Terrestre

Lanciato il nuovo progetto multimediale FLUX


Milano, 4 maggio 2006 – Il Consiglio di Amministrazione di Telecom Italia Media, riunito oggi sotto la presidenza di Riccardo Perissich, ha esaminato e approvato la Relazione trimestrale al 31 marzo 2006.

Con la cessione del Gruppo Buffetti e la fusione di La7 Televisioni S.p.A. in Telecom Italia Media S.p.A., si è completato nel mese di Gennaio 2006 il processo di razionalizzazione delle attività del Gruppo iniziato nel 2005. In conseguenza di tale riorganizzazione e grazie all’importante programma di investimenti realizzato nello scorso esercizio, Telecom Italia Media si è rafforzata sul mercato dei media e intende cogliere le opportunità offerte dalla rapida evoluzione delle nuove piattaforme (DTT, Dvbh, ecc.) consolidando la sua identità di editore multimediale e multipiattaforma e proponendosi come uno dei più dinamici operatori sul mercato italiano.


Risultati del Gruppo Telecom Italia Media relativi al primo trimestre 2006

I ricavi consolidati del trimestre sono pari a 43,8 milioni di euro ed evidenziano una crescita del 24,1% (+28,1% a livello organico) rispetto ai 35,3 milioni di euro del corrispondente periodo del 2005.

L’EBITDA (risultato operativo ante ammortamenti) del 1° trimestre 2006 è pari a -28,0 milioni di euro, sostanzialmente in linea con il corrispondente periodo del 2005 (-27,3 milioni di euro). Tale risultato recepisce il miglioramento dei margini della TV Free To Air, l’impatto dello sviluppo dei nuovi canali “free” sul Digitale Terrestre (es. La7 Sport) e l’effetto positivo della riduzione dei costi di struttura (-2,3 milioni di euro rispetto al 2005) in seguito alla fusione tra La7 e TI Media.

Il Risultato Operativo ammonta a -41,0 milioni di euro (-35,9 milioni nel primo trimestre 2005) ed è influenzato, oltre che dai citati fenomeni gestionali, dai maggiori ammortamenti derivanti dalla nuova rete televisiva acquisita nel secondo semestre 2005 e dagli investimenti in frequenze ed infrastrutture effettuati nel 2006.

Il Risultato netto è pari a -26,3 milioni di euro ed è in linea con il Risultato netto del 2005 prima del contributo delle attività cedute (-26,6 milioni di euro). Nel primo trimestre del 2005 il contributo delle attività cedute ammontava a +9,0 milioni di euro.

Gli investimenti del 1° trimestre 2006 ammontano a 45,4 milioni di euro (15,3 milioni nel 1° trimestre 2005), pari a circa il 40% del totale degli investimenti programmati nell’anno. In particolare sono stati investiti circa 38 milioni di euro nel digitale terrestre e 7,6 milioni di euro per la televisione Free To Air.

La disponibilità finanziaria netta al 31 marzo 2006 è di 428,1 milioni di euro (436,1 milioni di euro al 31 dicembre 2005). La variazione della posizione finanziaria nel periodo è stata determinata dall’assorbimento di cassa per 28,4 milioni di euro relativi alla gestione operativa, dai 45,4 milioni di euro di investimenti, compensati dall’impatto positivo della vendita del Gruppo Buffetti per 65,8 milioni di euro.


Risultati dei Settori di Attività relativi al primo trimestre 2006

Television Free To Air

I risultati economici dei primi tre mesi del 2006 evidenziano il miglioramento della redditività della Television Free To Air che registra ricavi per 36,7 milioni di euro (+13,4 % rispetto al primo trimestre 2005) trainati dalla forte crescita della raccolta pubblicitaria nazionale (+12,1% rispetto al primo trimestre del 2005). In particolare:

La7 ha sensibilmente migliorato l’audience (+15%) passando dal 2,5% del 1° trimestre 2005 al 2,9% del 1° trimestre 2006. La raccolta pubblicitaria lorda è aumentata del +18,7% contribuendo alla crescita dei risultati economici del periodo con ricavi a quota 21,1 milioni di euro (+17,3% rispetto al primo trimestre 2005) e un conseguente miglioramento sia dell’Ebitda (+1,3 milioni di euro con una variazione del +13,6% rispetto all’anno precedente) sia del Risultato Operativo (+0,8 milioni di euro con una variazione del +5,2% rispetto all’anno precedente). Ai risultati ha contribuito anche il recupero di efficienza.

MTV ha consolidato la sua posizione incrementando i ricavi del 7,8% grazie alla crescita della raccolta pubblicitaria nazionale ed allo sviluppo della strategia multi canale/multi piattaforma. In continuo progresso l’incidenza dei ricavi da nuove piattaforme che sono cresciuti nel trimestre dal 6% (1,9 milioni di euro nel 2005) al 24% (4,0 milioni di euro nel 2006). Tale andamento ha permesso di migliorare la redditività con una variazione positiva a livello di EBITDA di +0,5 milioni di euro ed a livello di Risultato Operativo di +0,4 milioni di euro.


Television DTT

Il primo trimestre 2006 evidenzia una sensibile crescita dei ricavi pari a 5,3 milioni di euro (costituiti prevalentemente da vendita di eventi in pay-per view e smart card) rispetto agli 0,9 milioni di euro dell’analogo periodo del 2005. Al 31 marzo 2006 sono state distribuite circa 1 milione di schede prepagate per il calcio sul Digitale Terrestre, con un tasso di attivazione del 61%.

Per quanto concerne l’andamento della redditività, a fronte di un miglioramento dei margini della pay-per-view, che rimangono purtuttavia negativi, si registra un incremento dei costi operativi legato all’avvio dei nuovi canali “free” (es. La7 Sport) sui quali la raccolta pubblicitaria è in fase di sviluppo ed è strettamente correlata alla penetrazione dei decoder.

E’ proseguita nel primo trimestre la sperimentazione del nuovo progetto multimediale interattivo FLUX che è stato lanciato ufficialmente agli inizi di aprile. Il canale televisivo, che al momento trasmette in modalità analogica ma passerà al Digitale Terrestre, è caratterizzato da un ambiente multipiattaforma sul quale vanno in onda ininterrottamente contenuti che spaziano dalla musica alla grafica, dal design all’animazione, dai videogiochi ai cortometraggi.

Nei primi mesi dell’anno è proseguita l’attività dell’Operatore di Rete (Telecom Italia Media Broadcasting S.r.l., al quale TI Media ha conferito a fine marzo il ramo d’azienda “Multiplex Digitale”) che ha realizzato una nuova rete terrestre di distribuzione e contribuzione del segnale televisivo digitale con tecnologia SDH estesa a tutto il territorio nazionale con un investimento di 31 milioni di euro.


News

L’Area di Business “News” (Agenzia di Stampa APCOM) nei primi tre mesi del 2006 ha realizzato ricavi per 2,1 milioni di euro, in crescita del 92,7% rispetto al primo trimestre 2005. Tale risultato è stato raggiunto grazie all’apporto di nuovi servizi (Notiziario Nuova Europa e servizi news per telefonia mobile) e alla stipula di nuovi contratti.

I risultati del primo trimestre 2006 saranno illustrati alla comunità finanziaria durante una conference call che si svolgerà giovedì 4 maggio 2006 alle ore 17.30 (ora italiana). I giornalisti potranno seguire telefonicamente lo svolgimento della presentazione collegandosi al numero: +39 06 33485042. Per coloro che non potranno collegarsi in diretta sarà possibile riascoltare la presentazione nelle 48 ore successive collegandosi al numero: +39 06 334843 (codice di accesso 108514#).

 

Telecom Italia Media - Conto economico consolidato

Telecom Italia Media - Stato patrimoniale consolidato

Telecom Italia Media - Principali dati aree di business