Telecom Italia Media: I primi 5 anni di APCom

07/03/2006 - 12:00

- + Text size
Stampa

APCom, l’agenzia di stampa del Gruppo Telecom Italia Media, ha festeggiato il suo quinto compleanno alla presenza del Direttore Antonio Calabrò e del neo Amministratore Delegato di TM News Paolo Ferrari.

Nata come Ap.Biscom il 5 febbraio 2001 (direttore Lucia Annunziata) da una partnership in esclusiva per l’Italia e la Svizzera con la Associated Press, la più grande e antica agenzia del mondo, nel corso del 2003 APCom è passata sotto il controllo di Telecom Italia Media (Gruppo Telecom Italia) e fa capo alla società TM News.

Diretta dall’ottobre 2003 da Antonio Calabrò, APCom oggi è un’agenzia di stampa che sviluppa la sua presenza sia sui canali tradizionali sia su quelli multimediali, anche in sinergia con le altre società del Gruppo Telecom Italia.

Notizie 24 ore su 24, 365 giorni l’anno, complessivamente un centinaio di addetti con una media di 900 lanci al giorno: nell’editoria italiana, l’agenzia di stampa APCom ha conquistato lo spazio di un’informazione puntuale, affidabile e innovativa, con particolare attenzione ai temi della politica interna, dell’economia e della finanza nazionale, europea e mondiale, della cronaca e della politica internazionale. Il risultato è una primaria agenzia italiana con una marcata ispirazione internazionale, distribuita con la velocità e la flessibilità dei nuovi mezzi di comunicazione, multimediale fin dalla sua fondazione.

Nel giugno 2005 APCom ha lanciato un nuovo notiziario, Nuova Europa, che dispone di una redazione a Roma, di un ufficio di corrispondenza a Budapest, di una sezione dedicata presso la redazione di Bruxelles e di collaboratori nelle principali capitali della regione di competenza. Associated Press fornisce ulteriore materiale informativo che permette di integrare il flusso quotidiano di notizie. La progressiva espansione del servizio prevede sia la creazione di nuove sedi estere, sia l’arricchimento della rete di contributi da altre città dei Balcani e dell’area centro-orientale dell’Europa.

La sede centrale di Roma è affiancata dalle redazioni di Milano, Bruxelles, Budapest e New York oltre che da corrispondenti e collaboratori nelle maggiori città italiane e nelle principali capitali mondiali.