Telecom Italia Media: Prosegue il Piano di Riassetto delle attività Internet

20/05/2005 - 15:45

- + Text size
Stampa

Deliberato conferimento ramo d’azienda Tin.it a Nuova Tin.it srl (100% TI Media)

Il Consiglio di Amministrazione di Telecom Italia Media SpA (Gruppo Telecom Italia), riunito oggi sotto la presidenza di Riccardo Perissich, ha deliberato lo scorporo delle attività facenti capo al ramo d’azienda Tin.it mediante conferimento del relativo complesso aziendale a favore di “Nuova Tin.it srl”, società costituita in data 19 aprile 2005 e interamente controllata da Telecom Italia Media.

L’operazione rappresenta un passaggio del piano di riassetto organizzativo approvato dal Consiglio di Amministrazione di TI Media il 4 aprile 2005 (e comunicato al mercato in pari data) ed è preliminare alla cessione per cassa al Gruppo Telecom Italia delle attività Internet della Società per complessivi 950 milioni di euro (di cui 880 milioni riferiti alla Nuova Tin.it e 70 milioni alle attività inerenti al portale Virgilio) che avverrà il 1° giugno 2005.

Ai fini del conferimento in favore di Nuova Tin.it, il complesso aziendale è stato oggetto di relazione di stima giurata redatta da un esperto nominato ai sensi dell’art. 2465 cod. civ..

Conseguentemente, a fronte dello scorporo e preso atto della suddetta relazione, l’Assemblea di Nuova Tin.it ha deliberato in data odierna di aumentare a pagamento il capitale sociale da nominali euro 10.000 a nominali euro 10.000.000 per complessivi nominali euro 9.990.000, con sovrapprezzo complessivo di euro 27.731.804,29, per un ammontare totale (capitale e sovrapprezzo) pari a euro 37.721.804,29, da liberarsi esclusivamente mediante conferimento in natura del complesso aziendale oggetto dello scorporo.

Il perimetro del complesso aziendale oggetto dello scorporo comprende tutte le attività, passività e i rapporti giuridici comunque connessi o relativi al business di accesso a internet facente capo a Telecom Italia Media.

Lo scorporo, attuato ai sensi dell’art. 176, comma 1 del Testo Unico delle Imposte sui Redditi, approvato con D.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917, costituisce un’operazione neutra dal punto di vista fiscale e come tale non determinerà il realizzo di plusvalenze, né di minusvalenze. In altri termini, Nuova Tin.it srl subentrerà a Telecom Italia Media nelle posizioni fiscali relative agli elementi dell’attivo e del passivo conferiti.

Milano, 20 maggio 2005