INWIT: esaminata e approvata dal Consiglio di Amministrazione la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2018

23/07/2018 - 17:49

- + Text size
Stampa

  • RICAVI DEL SEMESTRE PARI A 188,9 MILIONI DI EURO COMPRENSIVI DI ALCUNI PROVENTI UNA TANTUM.  IN CRESCITA DELL’8,7% RISPETTO ALLO STESSO PERIODO 2017 (+6,4% AL NETTO DELLE UNA TANTUM). NEL SECONDO TRIMESTRE 2018 CRESCITA DEL 6,8% RISPETTO ALL’ANNO PRECEDENTE
  • EBITDA SEMESTRE CRESCE DEL 18,7% RISPETTO ALLO STESSO PERIODO 2017 (+14,4% AL NETTO DEI PROVENTI UNA TANTUM) RAGGIUNGENDO QUOTA 107,6 MILIONI DI EURO. NEL SECONDO TRIMESTRE INCREMENTO DEL 12,8% RISPETTO ALL’ANNO PRECEDENTE
  • UTILE NETTO DEL SEMESTRE DI  70,2 MILIONI DI EURO, IN CRESCITA DEL 18,8% RISPETTO STESSO PERIODO ANNO PRECEDENTE (+12,1% AL NETTO DEI PROVENTI UNA TANTUM)
  • RECURRING FREE CASH FLOW DEL SEMESTRE SI ATTESTA A 101,4 MILIONI DI EURO, +27,1% RISPETTO SCORSO ANNO (+22,1% AL NETTO DEI PROVENTI UNA TANTUM).  NEL SOLO SECONDO TRIMESTRE È STATO PARI A 54 MILIONI DI EURO
  • INVESTIMENTI SEMESTRE A QUOTA 26,1 MILIONI DI EURO (+ 77% RISPETTO ALLO STESSO PERIODO DEL 2017) DI CUI 15,3 MILIONI NEL SOLO SECONDO TRIMESTRE (+94%)
  • INDEBITAMENTO FINANZIARIO NETTO (DA RACCOMANDAZIONI ESMA) AL 30 GIUGNO E’ PARI A 79,7 MILIONI DI EURO (+ 34 MILIONI RISPETTO A FINE 2017)
  • INWIT ‘CONSULENTE’ INDUSTRIALE DI MORGAN STANLEY INFRASTRUCTURE E HORIZON EQUITY PER L’ACQUISTO E LA GESTIONE DI 3.000 TORRI IN PORTOGALLO
  • FERIGO: CHIUDIAMO TREDICESIMO TRIMESTRE CONSECUTIVO IN FORTE CRESCITA, MA SIAMO PRONTI ANCHE A SFIDE FUTURE DEL 5G, SMART CITIES E INTERNET OF THINGS

Il Consiglio di Amministrazione di Infrastrutture Wireless Italiane S.p.A. (INWIT), riunitosi oggi sotto la presidenza di Stefano Siragusa, ha esaminato e approvato la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2018.


Principali risultati al 30 giugno 2018

 

Nel primo semestre 2018, INWIT ha confermato il trend di progressivo aumento del fatturato verso i principali operatori radiomobili e della redditività delle proprie infrastrutture, incrementando ulteriormente il rapporto di co-tenancy e proseguendo il processo di contenimento dei costi di locazione passiva.


I ricavi del primo semestre 2018 sono pari a 188,9 milioni di euro e sono comprensivi di alcuni proventi una tantum.


Rispetto ai 173,8 milioni del I semestre 2017 registrano un incremento dell’8,7% (+6,4% al netto di tali proventi).  Nel dettaglio:

 

  • 130,5 milioni di euro dal Gruppo Tim relativi al contratto di servizio, Il Master Service Agreement, sui siti oggetto del conferimento
  • 49,9 milioni di euro derivanti dai ricavi da clienti terzi sulle torri oggetto di conferimento, beneficiando anche di alcuni proventi una tantum
  • 8,5 milioni di euro per l’impatto di ospitalità di nuovi siti  e nuovi servizi

 

Nel solo secondo trimestre 2018 i ricavi sono stati pari a 93,4 milioni di euro con un incremento del 6,8% rispetto allo stesso periodo 2017. A questo risultato hanno contribuito i ricavi da operatori diversi da TIM e da realizzazione di nuovi siti infrastrutturali.


L’EBITDA è pari a 107,6 milioni di euro con un’incidenza del 56,9% sui ricavi del periodo  (56% al netto dei proventi una tantum) e un incremento, rispetto al primo semestre dell’anno precedente, del 18,7%. (14,4% al netto dei proventi una tantum)
Per quanto riguarda il solo secondo trimestre, l’EBITDA è stato pari a 52,2 milioni di euro con un incremento del 12,8% rispetto allo stesso periodo del 2017.    


Il risultato operativo (EBIT) è pari a 100,3 milioni di euro nel primo semestre con un’incidenza sui ricavi del 53,1% (52,1% al netto dei proventi una tantum) in crescita, rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, del 18,6%(13,9% al netto dei proventi una tantum).

Nel solo secondo trimestre, l’EBIT è cresciuto dell’11,4% rispetto al 2017, attestandosi a 48,2 milioni di euro.
 

L’utile netto del primo semestre è stato pari a 70,2 milioni di euro con un’incidenza sui ricavi del 37,1%(35,8% al netto dei proventi una tantum), in crescita del 18,8% (12,1% al netto dei proventi una tantum) rispetto al primo semestre 2017.

Nel secondo trimestre il risultato netto si attesta a 33,8 milioni di euro, in crescita dell’11,9% rispetto stesso periodo dell’anno precedente.


Gli investimenti industriali effettuati nel corso dei primi sei mesi dell’esercizio 2018 sono stati pari a 26,1 milioni di euro rispetto ai 14,7 milioni del primo semestre del 2017,  con una crescita del 77%. Nel solo secondo trimestre gli investimenti ammontano a oltre 15 milioni con un incremento del 94% rispetto ai circa 8 milioni dello stesso periodo dell’ anno precedente.

 

Il Recurring Free Cash Flow si è attestato nel semestre a 101,4 milioni di euro, in crescita del 27,1% rispetto allo stesso periodo del 2017 (22,1% al netto dei proventi una tantum). Nel solo secondo trimestre il Recurring Free Cash Flow ammonta a 54 milioni di euro.

L’indebitamento finanziario netto (come da raccomandazioni ESMA) al 30 giugno è pari a 79,7 milioni di euro con un incremento di 34 milioni di euro rispetto a fine 2017.

 

                                                                                ***

INWIT, IN QUALITA’ DI PARTNER INDUSTRIALE, VINCE CON MORGAN STANLEY INFRASTRUCTURE E HORIZON EQUITY LA GARA PER L’ACQUISTO DELLE 3. 000 ANTENNE DI MEO (EX PORTUGAL TELECOM)

Inwit ha preso parte, in qualità di partner industriale del consorzio aggiudicatario guidato da Morgan Stanley Infrastructure ed Horizon Equity Partners, alla gara lanciata dal Gruppo Altice per la vendita delle azioni della nuova società che gestirà le 3000 torri di MEO (ex Portugal Telecom). Nell’ operazione Equita ha affiancato Inwit come financial advisor.

Il ruolo di Inwit non prevede l’acquisto di azioni della nuova società, ma un importante contributo come partner industriale. La società italiana è stata scelta per l’esperienza maturata in questi anni nella gestione di infrastrutture per la telefonia mobile, che ne ha fatto una best practice a livello internazionale. 

 

Inwit ha già operato come advisor nella fase di gara, sovrintendendo in modo particolare alla due diligence sulle attività, alla definizione del business plan della nuova società delle torri e alla negoziazione del Master Service Agreement che regolamenterà i rapporti tra la società e l’operatore MEO, per l’affitto pluriennale dei siti. Per le attività descritte già effettuate nella fase di gara, a Inwit sarà riconosciuta una success fee che sarà pagata al momento del closing dell’operazione.

L’attività di Inwit quale partner industriale di Morgan Stanley Infrastructure ed Horizon Equity proseguirà anche nella fase di lancio e di gestione con un contributo al management e un’attività di consulenza e supporto svolta da un team di persone della società italiana.

Per questa attività post-closing, Inwit sarà remunerata con una fixed fee e con un premio triennale variabile legato ai risultati della società portoghese. 

 

                                                                                ***

 

“Inwit ha chiuso a giugno il suo tredicesimo trimestre consecutivo in forte crescita – sottolinea Giovanni Ferigo, Amministratore Delegato – Cresce la tenancy ratio, la nostra capacità di far condividere antenne a più operatori che ha raggiunto quota 1,85 operatore per torre, crescono i ricavi, cresce l’EBITDA confermando i nostri target di Piano triennale, cresce la nostra capacità di generare cassa. La nostra partecipazione alla gara per le torri in Portogallo, chiamati da partner internazionali del calibro di Morgan Stanley Infrastucture, conferma che la nostra reputazione e il riconoscimento da parte del mercato della nostra esperienza, della nostra capacità di gestire questo nuovo business, hanno attraversato anche i confini nazionali. Siamo leader e pionieri del mercato e continueremo ad esserlo, pronti a cogliere le numerose opportunità di crescita legate allo sviluppo tecnologico. Il 5G ma anche le Smart Cities fino all’ Internet of Things: siamo pronti per affrontare tutte queste sfide, costruendo una rete di ‘ micro celle’ e  ‘Das’ (Distributed Antenna System) capaci di coprire l’intero territorio nazionale e di rispondere ad ogni richiesta dei nostri clienti. Non sono proclami, ma realtà: per primi in questi giorni stiamo iniziando a testare le microcelle multioperatore già predisposte per il 5G”.

 

                                                                                ***

 

Evoluzione prevedibile della gestione per l’esercizio 2018


Il mercato delle infrastrutture wireless prosegue nel suo percorso di profonda trasformazione e di crescita della domanda di servizi da parte degli operatori mobili e di altri operatori di reti radio.

Gli operatori mobili devono aumentare i loro punti di accesso ai Servizi per espandere la copertura del 4G e predisporsi al percorso dal 4G al 5G.

I provider di accesso fisso wireless stanno inoltre ampliando le loro reti per espandere la copertura e migliorare la qualità del servizio offerto ai clienti.

Altri operatori di reti radio come i provider dell'Internet of Things e di Public Safety sono già sul mercato e si prevede l’ingresso di nuovi soggetti specializzati su specifiche relazioni prodotto/mercato grazie agli innovativi modelli d’uso resi possibili dal 5G. Queste dinamiche di mercato, unite alla crescente disponibilità degli operatori a condividere elementi infrastrutturali di rete, portano INWIT a prevedere un’ulteriore crescita del business tradizionale ed una forte accelerazione nei nuovi business.

 

                                                                                ***

Tematiche di corporate governance

Il Consiglio di Amministrazione ha deliberato la costituzione di un Comitato Strategico, chiamando a farne parte il Presidente del Consiglio di Amministrazione Stefano Siragusa, l’Amministratore Delegato Giovanni Ferigo e i Consiglieri Enrico Maria Bignami, Mario Di Mauro e Secondina Giulia Ravera.

Il nuovo Comitato:

assicura un supporto in materie di rilevanza strategica;

  • a richiesta del Presidente del Consiglio di Amministrazione e dell’Amministratore Delegato e in coordinamento con le prerogative delle loro funzioni e poteri, svolge valutazioni preliminari in materia di scelte strategiche;
  • fornisce pareri e formula raccomandazioni sulle proposte di piano industriale da portare al Consiglio di Amministrazione.

La versione aggiornata dei Principi di autodisciplina della Società e il Regolamento di funzionamento del Comitato Strategico sono in corso di pubblicazione sul sito internet www.inwit.it nella sezione Governance.

                                                                                ***


I risultati economici e finanziari di INWIT al 30 giugno 2018 verranno illustrati alla comunità finanziaria durante una conference call che si svolgerà oggi 23 luglio 2018 alle 18:30 (ora italiana). I giornalisti potranno seguire telefonicamente lo svolgimento della presentazione, senza facoltà di effettuare domande, collegandosi al numero: +39 06 33486868.  La presentazione a supporto della conference call sarà preventivamente resa disponibile sul sito della società www.inwit.it nella sezione Investitori.

                 

                                                                                ***

Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili-societari, Rafael Giorgio Perrino, dichiara, ai sensi del comma 2, art. 154 - bis del Testo Unico della Finanza, che l’informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri e alle scritture contabili.

                                                                                ***

INWIT redige e pubblica in via volontaria i Resoconti Intermedi di Gestione del primo e del terzo trimestre di ciascun esercizio.

La Relazione Finanziaria semestrale al 30 giugno 2018 comprende il Bilancio abbreviato al 30 giugno 2018 predisposto in conformità ai principi contabili IFRS emessi dallo IASB e recepiti dalla UE e, in particolare, allo IAS 34 Bilanci intermedi.

Il Bilancio abbreviato al 30 giugno 2018 è sottoposto a revisione contabile limitata.

I criteri contabili adottati sono omogenei a quelli utilizzati in sede di Bilancio al 31 dicembre 2017, fatta eccezione per l’adozione dei nuovi principi contabili adottati a partire dal 1° gennaio 2018, segnatamente IFRS 9 (Strumenti Finanziari) e IFRS 15 (Ricavi provenienti da contratti con i clienti). L’adozione di tali principi non ha comportato alcun effetto sul Bilancio semestrale abbreviato al 30 giugno 2018.

 

INWIT utilizza, in aggiunta agli indicatori finanziari convenzionali previsti dagli IFRS, alcuni indicatori alternativi di performance, al fine di consentire una migliore valutazione dell’andamento della gestione economica e della situazione patrimoniale e finanziaria. Il significato e il contenuto di tali indicatori sono illustrati nell’allegato.

Si segnala inoltre che il paragrafo “Evoluzione prevedibile della gestione per l’esercizio 2018” contiene dichiarazioni previsionali (forward-looking statements) riguardanti intenzioni, convinzioni o attuali aspettative della Società in relazione ai risultati finanziari e ad altri aspetti delle attività e strategie della Società. Il lettore del presente comunicato non deve porre un indebito affidamento su tali dichiarazioni previsionali in quanto i risultati consuntivi potrebbero differire significativamente da quelli contenuti in dette previsioni come conseguenza di molteplici fattori, la maggior parte dei quali è al di fuori della sfera di controllo della Società.

 

Roma , 23 luglio 2018