INWIT: approvati i risultati preliminari al 31 dicembre 2016 e il Piano Industriale 2017 - 2019

31/01/2017 - 16:29

- + Text size
Stampa


PRINCIPALI RISULTATI NEL 2016:

  • RICAVI: 333,5 MILIONI DI EURO (+4,6% RISPETTO AI DATI PROFORMA 2015)
  • RICAVI DA ALTRI OPERATORI: 78,2 MILIONI DI EURO (+19,2% RISPETTO AI DATI PROFORMA 2015)
  • EBITDA: 163,6 MILIONI DI EURO (+13,4% RISPETTO AI DATI PROFORMA 2015)
  • EBITDA MARGIN:  49,1%, CON UN AUMENTO SUPERIORE A 3,8 PUNTI PERCENTUALI RISPETTO AL PROFORMA 2015
  • CAPEX: 43,6 MILIONI DI EURO (+31,1 MILIONI DI EURO RISPETTO AL 31 DICEMBRE 2015)

 

APPROVATO IL PIANO INDUSTRIALE  2017 - 2019:                         

  • CONFERMATA FORTE ACCELERAZIONE DEGLI INVESTIMENTI (CIRCA 300 MILIONI TOTALI) SOPRATTUTTO A SUPPORTO DEI NUOVI BUSINESS
  • PROSEGUE IL PERCORSO DI SVILUPPO ANCHE NEL 2019 CON UN EBITDA CONFERMATO IN CRESCITA “LOW TEENS”

 

Il Consiglio di Amministrazione di Infrastrutture Wireless Italiane S.p.A. (INWIT), riunitosi oggi sotto la presidenza di Francesco Profumo, ha esaminato e approvato i risultati preliminari dell’esercizio chiuso al 31 dicembre 2016.

Il Consiglio ha inoltre esaminato e approvato il Piano Industriale 2017 - 2019.

Il Consiglio di Amministrazione di INWIT esaminerà il progetto di bilancio al 31 dicembre 2016 in data 16 marzo 2017.

Principali Risultati al 31 dicembre 2016

Nell’arco dell’anno INWIT ha confermato il trend di progressivo aumento del fatturato con un ulteriore incremento del rapporto di co-tenancy (numero medio clienti per sito) e di crescente redditività grazie al  contenimento dei costi di locazione passiva.

Più in dettaglio, nel 2016 si evidenzia quanto segue.

I ricavi al 31 dicembre 2016 sono pari a 333,5 milioni di euro (318,9 milioni di euro 2015 pro-forma), in crescita del 4,6% rispetto al dato proforma dello scorso anno, di cui:

  • 253,0 milioni di euro derivanti del contratto di servizio verso TIM, il Master Service Agreement;
  • 78,2 milioni di euro da altri clienti, tra cui i principali gestori mobili italiani e altri operatori di reti radio;
  • 2,3 milioni di euro derivanti dalle ospitalità su siti di nuova realizzazione.

L’EBITDA è pari a 163,6 milioni di euro (144,3 milioni di euro 2015 pro-forma), con un margine sui ricavi del 49,1% che riflette l’incremento dei tenant presenti sul parco siti e la riduzione dei costi di locazione degli spazi. La crescita dell’EBITDA 2016 rispetto al dato proforma del 2015 è di circa 19,3 milioni di euro, pari al 13,4%,  e  si dimostra in linea rispetto alle previsioni di crescita comunicate al mercato (“low teens”).

Gli investimenti industriali al 31 dicembre 2016 sono pari a 35,3 milioni di euro a cui si deve aggiungere il corrispettivo complessivo di 8,3 milioni di euro per l’acquisizione delle partecipazioni totalitarie in Revi Immobili S.r.l., Gestione Due S.r.l. e Gestione Immobili S.r.l., che sono state successivamente incorporate in INWIT nel corso dell’esercizio.

L’indebitamento finanziario netto a fine anno è pari 34,3 milioni di euro in diminuzione rispetto al 31 dicembre 2015 di 13,7 milioni di euro.

“INWIT ha centrato tutti gli obiettivi che la società si era data per il 2016 – ha sottolineato l’Amministratore delegato Oscar Cicchetti – ed in particolare la crescita dell’Ebitda. Una crescita che confermiamo nel piano triennale 2017-2019 grazie anche ad un piano di investimenti di circa 300 milioni di euro, che insieme all’aumento della redditività dei nostri siti, permetteranno alla società di proseguire sulla strada dello sviluppo e dell’innovazione”.

 

Piano Industriale 2017 - 2019

Come già annunciato a luglio, il Piano Industriale prevede una crescita annua “low teens” dell’EBITDA confermando l’obiettivo di un rapporto di tenancy di circa 1,9x entro il 2018.

Si confermano tutti gli obiettivi già previsti per il 2018:

  • la costruzione di oltre 500 nuovi siti, in gran parte sostenuta da richieste già pervenute,
  • lo sviluppo di oltre 4 mila microcelle in località ad alta concentrazione di utilizzatori e traffico a fronte della poderosa crescita prevista di tale mercato,
  • la realizzazione di oltre mille connessioni in fibra a fronte dell’attesa domanda di backhauling ad alta velocità innescata dall’espansione del 4G.

Si prevede la prosecuzione del percorso di crescita trainata dai nuovi tenants e dai nuovi investimenti per un totale di 300 milioni di euro che permetteranno di mantenere anche per il 2019 una crescita dell’EBITDA “low teens”.

***

I risultati economici e finanziari di INWIT al 31 dicembre 2016 verranno illustrati alla comunità finanziaria durante una conference call che si svolgerà oggi 31 gennaio 2017 alle ore 17:30 (ora italiana). I giornalisti potranno seguire telefonicamente lo svolgimento della presentazione, senza facoltà di effettuare domande, collegandosi al numero: +39 06 33168.

La presentazione a supporto della conference call sarà preventivamente resa disponibile sul sito della società www.inwit.it nella sezione Investitori.

***

Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili-societari, Rafael Giorgio Perrino, dichiara, ai sensi del comma 2, art. 154 - bis del Testo Unico della Finanza, che l’informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri e alle scritture contabili.

 

Disclaimer   

Il presente comunicato contiene elementi previsionali su eventi e risultati futuri di INWIT che sono basati sulle attuali aspettative, stime e proiezioni circa il settore in cui INWIT opera e sulle attuali opinioni del management. Tali elementi hanno per loro natura una componente di rischio ed incertezza perché dipendono dal verificarsi di eventi futuri. Si evidenzia che i risultati effettivi potranno differire in misura anche significativa rispetto a quelli annunciati in relazione a una molteplicità di fattori tra cui: condizioni economiche globali, impatto della concorrenza, sviluppi politici, economici e regolatori in Italia.

I risultati economico–finanziari preliminari di INWIT S.p.A. dell’esercizio 2016 nonchè quelli dell’esercizio precedente posti a confronto sono stati predisposti secondo i Principi Contabili Internazionali emessi dall’International Accounting Standards Board e omologati dall’Unione Europea (definiti come “IFRS”).

INWIT utilizza, in aggiunta agli indicatori finanziari convenzionali previsti dagli IFRS, alcuni indicatori alternativi di performance, al fine di consentire una migliore valutazione dell’andamento della gestione economica e della situazione patrimoniale e finanziaria. In particolare, gli indicatori alternativi di performance si riferiscono all’ EBITDA e all’indebitamento finanziario netto ESMA. Il significato è illustrato nella Relazione sulla gestione al 31 dicembre 2015.

I risultati preliminari dell’esercizio 2016 non sono stati oggetto di verifica da parte della società di revisione.

Si segnala che la Società è stata costituita in data 14 gennaio 2015 e ha avviato la sua operatività il 1° aprile 2015 e i dati relativi al corrispondente periodo dell’esercizio precedente (relazione sulla gestione al 31 dicembre 2015) includono solo 9 mesi di operatività, pertanto non sono utili ai fini del relativo confronto.

 

Roma, 31 gennaio 2017