Centro di Istruzione Professionale Sip 1a ZonaCampagne TIM

03/10/2008 - 00:00

  • Centro di Istruzione Professionale Sip della 1a Zona
- + Text size
Stampa

L'11 maggio 1968 nel corso del telegiornale della sera fu data notizia dell’esistenza di una nuova struttura di formazione d’eccellenza destinata ai lavoratori di una grande azienda: il Centro di Istruzione Professionale Sip della 1a Zona. La sede, in via Tripoli 94 a Torino, era una palazzina di 6 piani, per una superficie di circa 3.000 mq, di cui 1700 mq utilizzati per i laboratori e 600 mq destinati alle aule.
In quest’edificio sociale, al primo piano rialzato, ha oggi sede l’Archivio storico Telecom Italia.

I laboratori

Il Centro costituiva in quel momento la punta più avanzata di un più ampio sistema di addestramento professionale articolato su tutto il territorio nazionale, costruito a partire dagli anni Cinquanta presso le strutture delle 5 concessionarie telefoniche (Stipel, Telve, Timo, Teti, Set).
L'esigenza di avere sempre nuove attrezzature, che permettessero una preparazione aggiornata al passo con le innovazioni tecnologiche di quegli anni, aveva imposto la ricerca di spazi più ampi. La decisione di destinare alla formazione un nuovo e più moderno edificio, appositamente progettato, era stata presa nel 1966. Nel maggio 1968, quando il TG diede la notizia in occasione di una visita al Centro dell’On. Donat-Cattin, allora sottosegretario alle Partecipazioni statali, la sede era quasi ultimata in tutte le sue funzionalità ed erano già stati svolti numerosi corsi.

Caratteristica fondamentale del Centro di via Tripoli era quella di poter contenere, seppure in scala ridotta, tutti i tipi di impianti in uso in una moderna società telefonica, ma indipendenti dall’esercizio effettivo: dalla centrale alla rete urbana, ai ponti radio, ai circuiti interurbani e alle palificazioni delle linee aeree. Ogni laboratorio era equipaggiato di tutte quelle strumentazioni necessarie a una formazione completa e aggiornata.
Il Laboratorio Centrali, ad esempio, era dotato, oltre che di apparecchiature di base per i cosiddetti “esercizi di revisione dei selettori”, di una centrale didattica che permetteva la realizzazione della “catena” urbana e teleselettiva, in grado di dare una visione complessiva del funzionamento di tutti gli organi impegnati nel corso di una conversazione e nel contempo di permettere agli allievi di intervenire direttamente sui meccanismi per riconoscere e riparare i guasti.
Il Laboratorio Trasmissione, invece, era composto da 2 centrali per i collegamenti interurbani che permettevano di illustrare agli allievi le varie tecniche di trasmissione telefonica in uso; inoltre era dotato di svariate apparecchiature didattiche che consentivano la costruzione di circuiti telefonici ed elettronici utilizzati nella tecnica di trasmissione.
Oltre a questi, erano già funzionanti il Laboratorio Impianti Interni Speciali, il Laboratorio Riparatori di Rete, il Laboratorio Guardafili per le linee aeree e i locali destinati ai servizi di commutazione.

I corsi

La nuova sede permetteva di ospitare 480 allievi contemporaneamente, suddivisi in 12 corsi di specializzazione, con lezioni sia teoriche sia pratiche.

Erano previsti corsi di pre-assunzione per operai e personale di commutazione, per tecnici di centrale, di trasmissione, di impianti interni speciali, di rete, e per impiegati commerciali. Inoltre, il Centro prevedeva continui corsi di aggiornamento e riqualificazione per personale operaio e impiegatizio già in servizio.
Circa 100 docenti si alternavano nei vari corsi, selezionati tra il personale Sip, eccetto le esercitazioni di montaggio della cosiddetta “scala all’italiana” per gli operai di rete, le quali invece avvenivano sotto la guida di personale dei Vigili del Fuoco.
Nei primi sei mesi del 1968 presso il Centro i corsi svolti furono 10:

  • 1 corso per Allievi operai di Centrale
  • 1 corso per Allievi operai di Impianti Interni Speciali
  • 2 corsi per Allievi operai di Linee e Reti
  • 2 corsi per Allieve Operatrici di Commutazione
  • 2 corsi di aggiornamento per tecnici di Impianti Interni