A scuola di Smart Working A scuola di Smart Working

Innovare il modo di lavorare in azienda
attraverso l'ICT

Le opportunità e le sfide del remote working

- + Text size
Stampa

Luisa Errichiello
Luisa Errichiello

Luisa Errichiello e Tommasina Pianese del Consiglio Nazionale delle Ricerche ci guidano alla scoperta di modelli di lavoro innovativi basati sulle nuove tecnologie di comunicazione e collaborazione e ci spiegano le implicazioni che la loro adozione ed implementazione stanno già avendo per le imprese e per i manager.

 

L'organizzazione del lavoro è in continuo cambiamento: lo sappiamo e lo vediamo ogni giorno. La flessibilità, sia rispetto ai tempi che ai luoghi di lavoro, sta diventando un obiettivo strategico per le aziende. Nell' abilitare e persino accelerare questo processo evolutivo un ruolo centrale è svolto dall'innovazione tecnologica, attraverso lo sviluppo di tecnologie e strumenti di comunicazione e di collaborazione sempre più sofisticati.

 

Tommasina Pianese
Tommasina Pianese

Storicamente il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), attraverso l’Istituto di Ricerca su Innovazione e Servizi per lo Sviluppo (IRISS) di Napoli, si occupa di studiare da una prospettiva manageriale, l'innovazione nelle aziende di servizi. Da alcuni anni il gruppo di lavoro coordinato dalla Dottoressa Luisa Errichiello, ricercatore dell'IRISS, affronta vari aspetti e problematiche connessi all'organizzazione dei processi di innovazione, tra cui, in particolare, i processi di cambiamento organizzativo legati all'adozione di nuove tecnologie.  In tale ambito tematico rientra il crescente fenomeno del remote working, che comporta il superamento dei tradizionali modi di lavorare basati sulla presenza in sede e il rispetto di orari di lavoro rigidi e predefiniti e che esprime l'evoluzione costante verso nuove forme di lavoro incentrate sulla flessibilità spazio-temporale e l'uso dell'ICT.

 

Di seguito l'intervista alle Dottoresse Luisa Errichiello e Tommasina Pianese, rispettivamente ricercatrice e assegnista dell'IRISS-CNR.