Verso il futuro dello smart working Verso il futuro dello smart working

Verso il futuro dello smart working

Attraverso uno studio approfondito condotto da Gartner, TIM presenta lo stato dell’arte.

Stampa
- + Text size

L'attenzione verso lo Smart Working sta crescendo anche in Italia: da un lato nuove proposte di legge spingono verso l’adozione e la diffusione di modelli di lavoro agile, dall’altro le aziende pubbliche e private sono sempre più attente a realizzare progetti che vanno in questa direzione.

Con Smart Working si intende un modello innovativo di lavoro che utilizza al meglio le tecnologie digitali e consente una maggior flessibilità nei tempi e modi di svolgere il lavoro:  migliora la qualità della vita dei dipendenti ma è anche una leva per la produttività delle aziende.

Questo è reso possibile dalle nuove tecnologie digitali che hanno profondamente cambiato il modo in cui comunichiamo e collaboriamo, modificando la nostra stessa percezione di orario e luogo di lavoro. La collaborazione sta diventando, infatti, uno strumento di lavoro fondamentale sia all’interno delle aziende sia all’esterno, coinvolgendo anche fornitori, clienti e partner. Ad esempio, sempre di più le persone chiedono di poter entrare in contatto con le imprese tramite nuovi canali di comunicazione (email, chat, social network), magari fuori dagli orari convenzionali. Ed è quindi necessario per le imprese dotarsi di strumenti che aiutino a costruire relazioni durevoli con i propri clienti.

In tal senso TIM ha già pensato a come supportare le aziende nel loro percorso verso lo Smart Working con dei servizi che consentono di organizzare e ottimizzare le attività interne delle aziende e di semplificare la comunicazione verso i clienti.

Lo Smart Working con le 10 soluzioni cloud di TIM Impresa Semplice