Mediterranean Smart City, l’innovazione arriva a Palermo Mediterranean Smart City, l’innovazione arriva a Palermo

Mediterranean Smart City, l’innovazione arriva a Palermo

Presentato il programma della manifestazione internazionale più importante dell’area del Mediterraneo

Stampa
- + Text size

Parlare di tecnologia innovativa all’interno di contesti storici: è questo l’obiettivo dell’edizione 2015 del seminario siciliano che, il 5 e 6 ottobre prossimi, monopolizzerà l’attenzione internazionale del settore 2.0

Si terrà il prossimo 5 e 6 ottobre a Palermo l’edizione 2015 del Mediterranean Smart City, il seminario internazionale dedicato all’innovazione urbana applicata ad aree abitative complesse. I rappresentanti dei contesti storico culturali dell’area mediterranea, e non solo, si incontreranno durante la due giorni siciliana per parlare, tra gli altri, dei dati raccolti dal network internazionale WREN - WREC Med Green Forum 2015, svoltosi a fine agosto a Firenze. Inoltre il Mediterranean Smart City sarà l’occasione per aprire un dialogo e un dibattito virtuoso, in ottica di sinergie globali, tra il mondo universitario, le imprese e le amministrazioni locali e regionali che parteciperanno all’appuntamento.

Città intelligenti e fonti rinnovabili: i temi principali del Mediterranean Smart City

Il Grand Hotel Piazzaborsa di Palermo sarà il teatro d’eccezione della più importante manifestazione dedicata all’innovazione di tutta l’area del Mediterraneo. I temi su cui verterà l’attenzione dei partecipanti all’evento riguarderanno le dinamiche delle smart city del futuro e l’integrazione, all’interno del tessuto urbano dal grande valore storico e culturale, di fonti rinnovabili per la produzione di energia pulita. La sostenibilità, quindi, sarà presente all’interno di tutti gli approfondimenti politici, economici e strategici: l’obiettivo è quello di condividere best practice ed esperienze legate alla progettazione, alla costruzione e alla messa in atto di vere e proprie reti innovative in grado di facilitare lo sviluppo di città intelligenti anche in contesti in via di sviluppo. Non solo: anche l’analisi delle tecnologie già ad oggi presenti in alcune città avrà un ruolo primario nel prevedere tutti gli ammodernamenti necessari per garantire la massima efficienza in quelle città che, per prime, hanno perseguito il cambiamento digitale.

Un evento di respiro internazionale

Il Mediterranean Smart City rappresenta uno dei punti di riferimento internazionali per il segmento dell’innovazione: la partecipazione di personalità d’eccezione come Tom Bosschaert della Except Consulting di Rotterdam, Firas Alawneh del National Energy Research Center, e Ali Saygh, tra i ricercatori più noti della Hertfordshire University, darà lustro mondiale alla ricchissima edizione 2015. L’evento, sponsorizzato dal progetto Reset, è la prosecuzione naturale del convegno mondiale Med Green Forum 2015, e permetterà di condividere, a livello locale, le esperienze raccolte da differenti aree geografiche e professionali.