MeravigliosaMente MeravigliosaMente

MeravigliosaMente

QUINTA PUNTATA Politecnico di Torino

Stampa
- + Text size

La ricerca indaga l’infinito in ogni direzione. Dall’infinitamente grande dello spazio all’infinitamente piccolo delle nano particelle. Questa volta Enrico Bertolino parte dal Planetario di Torino dove incontra Sabrina Corpino e i suoi studenti: insieme viaggiano tra gli spazi siderali per atterrare al Politecnico, dove la giovane professoressa aiuta i suoi studenti a partecipare a vere e proprie missioni spaziali. Successivamente, Enrico dovrà fare i conti con un problema a dimensione umana: l’acqua potabile e i metodi per renderla disponibile ai paesi in emergenza idrica. Grazie alle ricerca del gruppo capeggiato da Pietro Asinari, che usa il sole come fonte di energia a basso costo, sarà possibile fornire acqua potabile con costi e impatto tecnologico sostenibili. Infine, il lavoro di Valentina Cauda che sta inventando delle nano particelle che si comportano come un “cavallo di troia” per sconfiggere le cellule tumorali.

MeravigliosaMENTE: il video della quinta puntata.

Torna a visitare la pagina per rivedere la puntata

MeravigliosaMente i protagonisti della quinta puntata

PIETRO ASINARI (41 anni)
Professore Ordinario di Fisica Tecnica Industriale e direttore del laboratorio “Multi-scale Modeling Laboratory - SMaLL” presso il Dipartimento Energia, Politecnico di Torino. Si occupa di modellazione numerica dei materiali, approcci sostenibili per la produzione di acqua potabile mediante fonti energetiche rinnovabili, in particolare mediante energia solare, accumulo del calore e suo efficiente utilizzo.
VALENTINA CAUDA (35 anni)
Professore Associato, Politecnico di Torino
Vincitrice di ERC Starting Grant da 1 milione e mezzo di euro per il progetto TrojaNanoHorse, che si propone di realizzare una nanoparticella che agisca contro i tumori come una sorta di Cavallo di Troia, conducendo un nanomateriale letale per le cellule tumorali direttamente all’obiettivo, senza effetti tossici sui tessuti sani.
SABRINA CORPINO (42 anni)
Professore Associato, Politecnico di Torino. Founder e Program Leader di CubeSat. Coordina le attività del team studentesco CubeSat Team, che sviluppa nanosatelliti con collaborazioni a livello europeo e internazionale; il Team ha partecipato a due missioni dell’ESA, lanciando in orbita due satelliti costruiti dagli studenti.
MARCO GILLI
Rettore per la Ricerca, Politecnico di Torino.