Energy Management Energy Management

Energy Management

Pensare Green, Agire Smart

Stampa
- + Text size

Come si comporta una grande azienda a livello di sostenibilità energetica? L’importanza di ragionare in grande, ma senza tralasciare i dettagli

Quanti di noi si ricordano di spegnere il modem ADSL dopo averlo usato?

E soprattutto: quanti si sono mai chiesti quanto consuma un piccolo modem? Sembra una piccola cosa, ma anche questi “dettagli” domestici incidono sulriscaldamento globale.

Per darvi un’idea, 14 milioni di famiglie italiane hanno un modem ADSL in casa, e la quantità di anidride carbonica prodotta da tutti questi oggetti è pari all’inquinamento che potrebbe generare un’auto di media taglia che fa il giro della Terra per ben 9 volte! E se questo è l’impatto relativo a un piccolo oggetto all’interno di una singola famiglia, figuriamoci quale può essere l’impatto di una grande azienda sull’ambiente e sui consumi.

Ma non è solo una questione di responsabilità e di “doveri”: la tutela dell’ambiente è una delle sfide più importanti che la società, a livello globale, dovrà affrontare da qui in avanti. Per questo Telecom Italia crede veramente che la tecnologia e la connettività possano e debbano giocare un ruolo decisivo in questo percorso di costante miglioramento, e che questo percorso debba partire prima di tutto all’interno dell’azienda.

La sostenibilità si costruisce con i fatti, non con le parole

Telecom Italia è responsabile dell’1% dei consumi annuali di energia in Italia. Questo significa che da sola consuma quanto tutte le famiglie di Milano messe insieme.

Come azienda, sappiamo bene che limitare i consumi e gestire correttamente l’energia che abbiamo è solo il primo passo. È nostro dovere sperimentare, trovare nuove soluzioni che ci permettano di migliorare sempre di più, sia nei grandi progetti strutturali che nelle piccole abitudini “da ufficio”, con l’aiuto e il coinvolgimento di tutti noi .

Parlare di sostenibilità non basta. Bisogna “fare”, e fare a tutti i livelli, come ha spiegato il nostro A.D. Marco Patuano:

“Telecom Italia sta facendo molto per essere un’impresa più green, con i fatti e non semplicemente con progetti o con promesse. L’impegno è quello di rivedere i nostri processi, di rivedere tutta l’azienda in ottica green, nel momento in cui compriamo, usiamo o progettiamo nuovi servizi”.

Lo Smart Center: la tecnologia al servizio della sostenibilità

Quando ciascuno di noi si impegna nel suo piccolo ad adottare comportamenti più virtuosi a casa propria, eliminando sprechi e cattive abitudini che incidono sul proprio consumo energetico, la prima cosa che impara a fare è tenere tutto sotto controllo.

Telecom Italia ha pensato e realizzato lo Smart Center esattamente con questo obiettivo: si tratta di un centro tecnologico all’avanguardia alle porte di Roma, che grazie a 24.300 sensori che si trovano fisicamente all’interno delle nostre centrali, sedi, stazioni radiomobili, uffici, negozi e laboratori su tutto il territorio nazionale, monitora costantemente ogni 3 minuti il 50% dei consumi di Telecom Italia, per individuare aree di miglioramento  e per proporre soluzioni innovative di risparmio energetico.

Qualche esempio? Parliamo di ottimizzazione dei sistemi di climatizzazione negli edifici e nei siti industriali, gestione degli impianti luce, buone abitudini in ufficio, tutto quello che gestito correttamente su ampia scala aiuta a migliorare l’impatto ambientale dell’intera azienda!

Per quanto riguarda l’illuminazione all’interno degli immobili, entro il 2015 completeremo i programmi già avviati con l’obiettivo di  dimezzare gli attuali consumi, sostituendo con soluzioni LED a basso consumo oltre 450.000 lampade presenti negli spazi comuni ( corridoi, sale riunioni, atri, ..) e circa 100.000 plafoniere negli uffici

Nel 2012 abbiamo sottoscritto un  accordo volontario per la riduzione delle emissioni di CO2 con il Ministero dell’Ambiente , che prevede l’utilizzo dei dati raccolti dai sensori installati in una sede campione e volto alla  promozione di progetti comuni finalizzati alla riduzione dell’impatto sul clima dell’intero settore dell’ICT.

Pensare in grande, non dimenticare i dettagli

Il nostro sforzo per la riduzione dell’impatto ambientale passa anche dai prodotti che finiscono nelle case dei Consumatori.

Telecom Italia ha sviluppato con i propri fornitori la linea di prodotti “Green” proprio allo scopo di ridurre l’impatto sul riscaldamento globale: imodem ADSL della linea Green, infatti, consentono di risparmiare almeno il 40% rispetto alla generazione precedente, a parità di utilizzo.

E soprattutto, sono pensati per andare in stand-by automaticamente quando ci dimentichiamo di spegnerli, il che aiuta anche le singole famiglie a fare la propria parte nel risparmio energetico... risparmiando anche sullo stress!

Telecom Italia e la certificazione ISO 50001

La ISO 50001 (Energy Management System) è una norma che le aziende e organizzazioni pubbliche e private possono volontariamente scegliere di applicare per monitorare e migliorare il proprio consumo e rendimento energetico annuo.

Telecom Italia ha conseguito, fra le prime aziende in Italia e in Europa, la certificazione ISO 50001 a aprile 2013, formalizzando gli impegni e gli strumenti che intende utilizzare per raggiungere gli ambiziosi risultati prefissati per i prossimi anni in termini di risparmio ed efficienza energetica. E’ un riconoscimento internazionale che ci differenzia dai nostri principali competitor e che valorizza ulteriormente l’impegno che Telecom Italia ha assunto nella propria politica energetica

L’Energy Management System,  o Sistema di Gestione dell'Energia, previsto dalla ISO 50001 sollecita infatti lo sviluppo di una politica energetica che, partendo dall'identificazione dei consumi energetici passati e presenti, definisce gli obiettivi di miglioramento futuri che saranno tenuti sotto controllo attraverso appropriati piani di monitoraggio.