Efficienza energetica nella rete dell’operatore mobile Efficienza energetica nella rete dell’operatore mobile

Efficienza energetica nella rete dell’operatore mobile

Da EARTH ai nuovi progetti

Stampa
- + Text size

Il futuro dell’accesso a Internet sarà dominato da dispositivi wireless. Tuttavia, la crescita esplosiva del traffico costituisce una sfida alla sostenibilità delle reti mobili, a causa delle previsioni di un conseguente aumento del consumo energetico. Il progetto EARTH, terminato nel giugno 2012, ha focalizzato i propri studi sulla riduzione di questo trend a beneficio degli operatori di telecomunicazione mobili, concentrandosi su soluzioni che insieme possano ridurre il consumo di accesso radio della rete di energia del 50% senza degradare la qualità del servizio.

Il raggiungimento degli sfidanti obiettivi del progetto EARTH è stato ottenuto fornendo soluzioni integrate che combinano opportunamente strategie di deployment, tecniche di RRM e network management, ed utilizzo di hardware efficiente ed innovativo.

In particolare Telecom Italia ha contribuito alle attività del progetto su diversi fronti: dall’impegno negli enti di standardizzazione, allo studio dei modelli di consumo di potenza delle stazioni radio base, alla definizione di tecniche efficienti per il deployment delle reti Multi-RAT, alla valutazione delle performance energetiche di particolari tipologie di small cells nelle reti LTE-Advanced (i cosiddetti Relay Nodes), all’utilizzo delle Antenne Attive congiuntamente con tecniche di Beamforming avanzate, al progetto di algoritmi di packet scheduling innovativi che consentano di risparmiare energia sfruttando meccanismi di sleep mode presenti a bordo del nodo LTE, mantenendo la Quality of Service (QoS) e la fairness tra gli utenti serviti nel sistema.

Telecom Italia ha anche partecipato attivamente alle attività di test ospitando i testbench di EARTH nel Test Plant di Torino e coordinando un intero workpackage dedicato alla produzione di proof-of-concepts per la validazione di alcune soluzioni selezionate dal progetto.

L’intensa collaborazione tra i partner dell’industry e delle università in questi 30 mesi di progetto ha fatto conseguire ad EARTH lo scorso maggio il prestigioso premio FIA (Future Internet awards), in cui il progetto è stato riconosciuto per i suoi contributi allo sviluppo sostenibile e l'ambiente favorendo lo sviluppo delle infrastrutture a banda larga mobile, superando il Digital Divide e sostenendo la crescita intelligente.

Dopo il progetto EARTH Telecom Italia ha partecipato a numerosi altri progetti europei legati all’evoluzione della rete mobile, ed è coinvolta nella stesura di nuove proposte di progetti per il bando Horizon2020 per la definizione dei nuovi sistemi 5G. Inoltre le esperienze del progetto EARTH sono servite per favorire la nascita di numerose attività interne volte al miglioramento dell’efficienza nella rete mobile.

L’impegno di Telecom Italia nell’ambito dell’efficienza energetica prosegue quindi, allo scopo di ridurre le emissioni nocive nell’ambiente ed in virtù dei molteplici benefici economici che deriveranno dall’uso di tecnologie innovative e più efficienti, in particolare grazie all’introduzione della rete LTE.

dario.sabella@telecomitalia.it