Fondazione Telecom Italia cambia volto per diventare un laboratorio di idee Fondazione Telecom Italia cambia volto per diventare un laboratorio di idee

Fondazione Telecom Italia cambia volto per diventare un laboratorio di idee

Non più solo finanziatrice di progetti, ma anche produttrice di idee:
ecco la nuova Fondazione Telecom Italia

Stampa
- + Text size

Fondazione Telecom Italia (FTI) è da sempre espressione della strategia CSR di Telecom Italia, da cui eredita i principi fondanti: la responsabilità verso la comunità, lo spirito d’innovazione tecnologica, l’attenzione al territorio.

Dal 2008 a oggi FTI ha sostenuto 115 progetti per un totale di 13.000.000 € finanziati.

Aria di cambiamenti

Fondazione Telecom Italia ha intrapreso un cammino di rinnovamento e cambiamento. Le novità sono tante, con l’obiettivo di trasformare la Fondazione da “finanziatrice di buone idee” a “produttrice di idee”.

Da finanziatrice di buone cause a produttrice di idee, vogliamo aiutare a fare bene il bene

Giuseppe Recchi, Presidente di Telecom Italia

Cosa cambia:

  • nuove cariche sociali: 4 nuovi consiglieri (tra cui Giuseppe Recchi in qualità di Presidente del Consiglio di Amministrazione)
  • un Comitato Scientifico rinnovato, con un numero maggiore di componenti
  • rinnovamento della clausola statuaria relativa agli scopi di Fondazione, per permettere la vera trasformazione di FTI da erogatrice di finanziamenti a laboratorio di idee.

La nuova mission

Tutto questo si traduce in una nuova mission:

«Promuovere la cultura del cambiamento e dell’innovazione digitale, favorendo l’integrazione, la comunicazione e la crescita economica e sociale».

FTI continua a lavorare per la diffusione della cultura dell’innovazione, per favorire la solidarietà e lo sviluppo civile, culturale ed economico, operando in 3 settori:

  1. assistenza alle categorie e alle fasce di popolazione meno protette o svantaggiate
  2. educazione, istruzione e ricerca scientifica, economica e giuridica
  3. tutela, conservazione e valorizzazione del patrimonio storico-artistico.

Le nuove aree di intervento

Istruzione

Saranno realizzate iniziative volte sia all'aggiornamento tecnologico e digitale della scuola italiana, sia all'innovazione profonda di metodologie e strumenti didattici per studenti e corpo docente, al fine di raggiungere gli stessi livelli di innovazione delle scuole europee.

Cultura dell'Innovazione

Verrà lanciato un programma che comprende Lectures Annuali, i Quaderni della Fondazione ed eventi come le "lezioni sul progresso" per diventare un punto di riferimento in Italia e all'estero della cultura dell'innovazione.

Social Empowerment

FTI promuoverà non solo un migliore utilizzo delle nuove tecnologie, ma una buona capacità di gestione ed efficienza, per aiutare sempre più le imprese sociali a fare "bene il bene".

Vogliamo diffondere la cultura digitale nelle scuole e tra gli studenti e consentire che possano utilizzare per ragioni di studio e formazione le tecnologie che utilizzano al di fuori

Marcella Logli, Direttore Generale FTI