EUROPA 2020, ultima chiamata EUROPA 2020, ultima chiamata

EUROPA 2020, ultima chiamata

Telecom Italia e Sodalitas insieme per la crescita sostenibile

Stampa
- + Text size

Siamo entrati in una nuova era. La società globale è interconnessa come mai lo è stata in precedenza. Aziende, idee, tecnologie, persone e, purtroppo, malattie epidemiche attraversano i confini con una velocità e un’intensità che non hanno precedenti. Condividiamo l’euforia della nuova era dell’informazione, ma anche le paure per possibili sconvolgimenti ambientali su scala globale. Sono in rapido cambiamento tanto le pratiche aziendali quanto le tecnologie, nonché le dimensioni e la struttura per età delle popolazioni. Si presentano nuove opportunità e nuovi rischi. Per tali ragioni, ritengo che siamo ormai entrati nell’era dello sviluppo sostenibile

Jeffrey Sachs - Presidente Earth Institute Columbia University

Occupazione, innovazione, istruzione, inclusione sociale e sostenibilità ambientale: mancano solo 5 anni per raggiungere questi importanti obiettivi come indicato dalla strategia Europa 20/20.

Siamo pronti? Governi e aziende come si stanno preparando per garantire all’Europa una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva?

Expo 2015 ospiterà il 19 giugno LAST CALL to Europe 2020, la Conferenza Internazionale sulla Sostenibilità organizzata da Fondazione Sodalitas, la prima realtà a promuovere la Sostenibilità d’Impresa in Italia, e in collaborazione con CSR Europe. 

La conferenza sarà l'occasione per presentare il Milan Manifesto – Enterprise 2020 che indicherà le priorità e gli impegni delle imprese più avanzate di tutta Europa per costruire un futuro di crescita e inclusione. Vedrà protagoniste le imprese europee più all’avanguardia per il loro impegno dedicato a sviluppare l’agenda europea sulla Sostenibilità.

Sostenibilità per Telecom Italia è capacità di creare valore sociale per il Paese generando valore economico con il proprio business. E infatti con il nostro patrimonio infrastrutturale e tecnologico supportiamo lo sviluppo di una cultura sempre più digitale che consenta di accedere a servizi che migliorano la qualità della vita di tutti

Giuseppe Recchi - Presidente Telecom Italia