WithYouWeDo e Istituto Bruno Leoni: impariamo l´economia con i Simpson! WithYouWeDo e Istituto Bruno Leoni: impariamo l´economia con i Simpson!

WithYouWeDo e Istituto Bruno Leoni: impariamo l'economia con i Simpson!

Stampa
- + Text size

È online su WithYouWeDo il progetto dell’Istituto Bruno Leoni dedicato alla diffusione gratuita, presso tutti i licei economico sociali d’Italia, del libro di economia Homer Economicus. L’economia spiegata dai Simpson, tradotto e pubblicato in Italia dalla casa editrice dell’Istituto.

Con questa campagna di crowdfunding, l’Istituto Bruno Leoni chiede un aiuto per donare una copia, cartacea e in formato eBook, di Homer Economicus ad ognuno dei circa 1.100 professori di economia di 360 licei italiani.

La raccolta sarà attiva per 60 giorni e l’obiettivo economico da raggiungere è di 5.000 euro.

Homer Economicus. L’economia spiegata dai Simpson, curato da Joshua C. Hall e pubblicato nella versione inglese dalla Stanford University Press, la casa editrice di una delle più prestigiose università americane, spiega i concetti fondamentali dell’economia attraverso i personaggi e le vicende del famoso cartoon.

Un modo divertente per apprendere le nozioni base di una materia che ci coinvolge da vicino: tutti siamo operatori economici e ogni nostra scelta innesca piccoli e grandi moti dell'economia.

Avere dei rudimenti di economia è importante per essere un cittadino consapevole e sviluppare un pensiero critico ma come dimostrano i test PISA per la financial literacy - categoria nella quale rientra anche la capacità di maneggiare nozioni economiche di carattere generale - i quindicenni italiani hanno un punteggio molto inferiore rispetto alla media OCSE.
Per questa ragione da alcuni anni l’Istituto Bruno Leoni organizza "IBL nelle scuole", offrendo gratuitamente due conversazioni di economia, tenute dagli studiosi dell’Istituto, a tutte le classi delle scuole superiori che ne fanno richiesta. È un progetto importante e complesso, che nell’ultimo anno scolastico ha toccato 26 città d’Italia e oltre 2.700 studenti.

L’Istituto Bruno Leoni promuove inoltre iniziative di formazione per gli insegnanti, mettendo a disposizione strumenti didattici che aiutino a spiegare concetti complessi e controintuitivi agli studenti.

Abbiamo chiesto a Alberto Mingardi, Direttore Generale di IBL, di spiegarci come si inserisce quest’ultima iniziativa nella strategia di divulgazione dell’Istituto e che tipo di riscontro si attende da un approccio “integrato” al piano di studi da parte di docenti e studenti, ecco il suo pensiero:

"Con ‘IBL nelle scuole’ il nostro Istituto si propone di portare delle prime ‘conversazioni d’economia’ nelle scuole superiori: lo scopo è un po’ quello di stimolare la curiosità, un po' quello di fornire quei rudimenti che sono davvero necessari per sviluppare un’opinione un po’ più solida e informata.

Con Homer Economicus vogliamo fare qualcosa di un po’ diverso: fare un passo avanti, dare uno strumento ai docenti per accompagnare i ragazzi in questo percorso. Conoscere i principi dell’economia è come inforcare degli occhiali che ci consentono di leggere la realtà che ci circonda: cominciando da Springfield, l’obiettivo è proprio quello di dare ai ragazzi questa consapevolezza”.