Menu

Politica di remunerazione

- + Text size
Stampa

Amministratori non esecutivi

Amministratori non esecutivi - politica di remunerazione

04/08/2017 - 14:00

Di seguito si riportano i compensi del Consiglio di Amministrazione, così come stabilito dall’Assemblea del 15 dicembre 2015, a seguito della variazione della composizione del Consiglio stesso da 13 a 17 Amministratori.

Il compenso complessivo annuo del Consiglio di Amministrazione ex art. 2389, comma 1, cod. civ. è – fino a scadenza del mandato in  corso (approvazione del bilancio al 31 dicembre 2016: Assemblea degli Azionisti del 4 maggio 2017) – pari a euro 2.484.615 lordi.

Il Consiglio di Amministrazione ha ripartito il compenso così stabilito attribuendo euro 110.000 lordi annui a ciascun Consigliere (con l’esclusione del Presidente e dell’Amministratore Delegato); si tratta di compenso fisso. Non è prevista per gli Amministratori non esecutivi alcuna remunerazione legata ai risultati aziendali, né indennità di severance.

Agli attuali Consiglieri, Membri dei Comitati, vengono inoltre erogati i seguenti compensi aggiuntivi:

Organo

Compenso annuo

Membri

Comitato Strategico

€ 25.000 +

€ 15.000 per il Presidente

Arnaud Roy de Puyfontaine (P), Laura Cioli, Davide Benello, Presidente CdA, Amministratore Delegato 

Comitato per il Controllo e i Rischi

€ 45.000 +

€ 20.000 per il Presidente

Lucia Calvosa (P), Laura Cioli, Francesca Cornelli, Félicité Herzog *, Giorgina Gallo e Giorgio Valerio

Comitato per le Nomine e la Remunerazione

€ 40.000 +

€ 20.000 per il Presidente

Davide Benello (P), Arnaud Roy de Puyfontaine **, Luca Marzotto, Stephane Roussel **, Giorgio Valerio*** 

(*)  Il Consigliere Herzog è entrata a far parte del Comitato per il Controllo e i Rischi in data 15 febbraio 2016.

(**)  I Consiglieri de Puyfontaine e Roussel sono entrati a far parte del Comitato per le nomine e la remunerazione in data 15 febbraio 2016 (previe dimissioni del Consigliere Fitoussi).

(***) Il consigliere Valerio è entrato a far parte del Comitato per le nomine e la remunerazione in data 20 giugno 2016 (previe dimissioni del Consigliere Kingsmill).

 


Il Consiglio di Amministrazione ha deliberato di attribuire altresì al Presidente del Comitato per il Controllo e i Rischi il ruolo di amministratore di “raccordo” tra il plenum consiliare e i responsabili dell’internal auditing e delle funzioni di compliance a diretto riporto del Consiglio di Amministrazione. Per tale ruolo è riconosciuto un emolumento addizionale di 45.000 euro annui.