Menu

Ruolo, attività e responsabilità del Collegio Sindacale

18/03/2016 - 09:30

- + Text size
Stampa

Il Collegio Sindacale ha un ruolo centrale nel nostro sistema di corporate governance.
 

Roberto_Capone_th

 

 

Roberto Capone
Presidente del Collegio sindacale

I Sindaci prendono parte alle riunioni del Consiglio di Amministrazione e del Comitato Esecutivo e ricevono i flussi informativi provenienti dagli organi delegati.

Il Collegio Sindacale vigila:

  • sull’osservanza della legge e dello statuto;
  • sul rispetto dei principi di corretta amministrazione e sull’adeguatezza della struttura organizzativa della Società;
  • sul rispetto dei principi e delle procedure di autoregolamentazione adottati dalla Società per l’effettuazione di operazioni con parti correlate e la loro rispondenza all’interesse sociale.

L’Organo di controllo vigila, altresì, sull’adeguatezza del sistema di controllo interno e di gestione dei rischi e del sistema amministrativo-contabile, nonché sull’affidabilità di quest’ultimo a rappresentare correttamente i fatti di gestione.

E’ poi l’organo di controllo a formulare la proposta motivata all’Assemblea degli Azionisti per il conferimento dell’incarico di revisione e a monitorare nel tempo l’indipendenza della società di revisione.

Il Collegio Sindacale espleta inoltre i compiti:

  • di audit committee ai sensi della normativa statunitense, in conseguenza della quotazione di Telecom Italia negli USA. Tale disciplina consente infatti alle società straniere di astenersi dalla individuazione di un audit committee interno al Consiglio di Amministrazione, se già dotate di un “board of statutory auditors” separato dal Consiglio di Amministrazione, che non sia espressione del management e sia responsabile - nei limiti della legge applicabile - in materia di conferimento degli incarichi, di determinazione degli onorari e di supervisione sull’attività svolta dai revisori. Nel suo ruolo di audit committee, il Collegio Sindacale ha adottato una procedura per la ricezione, la conservazione e il trattamento di complaints da chiunque provenienti, nonché di concerns da parte di dipendenti in materia diaccounting e di auditing;
  • di organismo di vigilanza ai sensi dell’art. 6 del D. Lgs. n. 231/2001. Il Consiglio di Amministrazione della Società ha infatti deciso di avvalersi della facoltà prevista dal citato articolo, attribuendo al Collegio Sindacale le funzioni di organismo di vigilanza, fino alla scadenza del mandato consiliare.

Il Collegio Sindacale è dotato di autonomia economica per potersi avvalere di consulenze tecniche e professionali.