Menu

Nomina del Collegio Sindacale

20/07/2015 - 16:15

- + Text size
Stampa

Il Collegio Sindacale è composto da cinque membri effettivi, nominati dall’Assemblea degli Azionisti sulla base di liste presentate da soci che complessivamente possiedano almeno l'0,5% del capitale ordinario.

L'assemblea degli azionisti del 20 maggio 2015 ha eletto il Collegio Sindacale, in carica fino all’approvazione del bilancio al 31 dicembre 2017, nominando il Dottor Roberto Capone Presidente.

La nomina del Collegio Sindacale avviene nel rispetto della disciplina di legge e regolamentare applicabile, sulla base di liste presentate da soci, depositate presso la sede della Società almeno venticinque giorni prima di quello fissato per l’assemblea.

Hanno diritto di presentare le liste soltanto i soci che da soli o insieme ad altri soci siano complessivamente titolari di azioni rappresentanti almeno lo 0,5% del capitale sociale avente diritto di voto, ovvero della diversa misura richiesta dalla disciplina regolamentare emanata dalla Consob.

Unitamente a ciascuna lista devono essere depositate le accettazioni della candidatura e le dichiarazioni attestanti l’inesistenza di cause di ineleggibilità e di incompatibilità, nonché l’esistenza dei requisiti prescritti e ogni altra informazione richiesta dalla disciplina, anche regolamentare, applicabile e dallo statuto. Con le dichiarazioni viene anche depositato un curriculum vitae contenente, oltre alle caratteristiche personali e professionali, l’indicazione degli incarichi di amministrazione e controllo ricoperti presso altre società.

Le liste si articolano in due sezioni: una per i candidati alla carica di sindaco effettivo e l'altra per i candidati alla carica di sindaco supplente. Le liste che nell'una, nell'altra o in entrambe le sezioni contengano un numero di candidati pari o superiore a tre debbono assicurare la presenza in detta sezione di entrambi i generi, così che i candidati del genere meno rappresentato siano almeno un terzo del totale, con arrotondamento, in caso di numero frazionario, all'unità superiore. Il primo dei candidati di ciascuna sezione viene individuato tra i revisori legali iscritti nell'apposito registro che abbiano esercitato l'attività di revisione legale dei conti per un periodo non inferiore a tre anni. Dalla lista che ha ottenuto la maggioranza dei voti (c.d. Lista di Maggioranza) sono tratti tre sindaci effettivi e due sindaci supplenti, mentre i restanti sindaci effettivi e supplenti sono tratti dalle altre liste (c.d. Liste di Minoranza).

In caso di cessazione di un sindaco tratto rispettivamente dalla Lista di Maggioranza o da una delle Liste di Minoranza, subentrano, in ordine di età, i supplenti tratti dalla Lista di Maggioranza ovvero dalle Liste di Minoranza.