Menu

Attività del Consiglio di Amministrazione

27/07/2016 - 13:10

- + Text size
Stampa

Il sistema di corporate governance di Telecom Italia, articolato secondo il modello tradizionale, è incentrato sul ruolo di guida nell’indirizzo strategico attribuito al Consiglio; sulla trasparenza delle scelte gestionali sia all’interno della Società sia nei confronti del mercato; sull’efficienza e sull’efficacia del sistema di controllo interno; sulla rigorosa disciplina dei potenziali conflitti di interesse e su saldi principi di comportamento per l’effettuazione di operazioni con parti correlate.

La valutazione dell’andamento della gestione è basata su un flusso informativo continuativo verso Amministratori non esecutivi e Sindaci, coordinato dal Presidente del Consiglio di Amministrazione, che all’uopo si avvale del Segretario. Essa avviene di volta in volta nel corso delle diverse riunioni e specificamente, con confronto dei risultati conseguiti con gli obiettivi di budget, in sede di esame delle relazioni finanziarie e dei dati di avanzamento gestionale.

CdA 16 febbraio 2016

  • Approvati i risultati preliminari al 31 dicembre 2015
  • Preso atto di alcuni dati operativi preliminari stimati per l’intero esercizio 2015
  • Deliberato di incrementare il Comitato per il controllo e rischi da 5 a 6 membri e di integrare la compagine del Comitato per le nomine e la remunerazione attualmente composto da 5 membri
  • Approvato il piano strategico 2016-2018

CdA 17 marzo 2016

  • Esaminata e approvata la relazione finanziaria annuale al 31 dicembre 2015
  • Proposta distribuzione dividendo per le azioni di risparmio
  • Convocata l’Assemblea degli azionisti in data 25 maggio 2016
  • Conferito mandato al management di approfondire le offerte pervenute per la quota di Inwit
  • Accertata la permanenza dei requisiti di indipendenza in capo ai componenti del Consiglio di Amministrazione
  • Approvate le modifiche ai Principi di Autodisciplina e alla procedura con Parti Correlate

CdA 30 marzo 2016

  • Nominato Flavio Cattaneo Amministrato Delegato
  • Conferite le deleghe al Presidente ed all’Amministratore Delegato

CdA 12 aprile 2016

  • Deliberata l’integrazione dell’ordine del giorno dell’Assemblea del 25 maggio 2016 con la proposta all’Assemblea dell’eventuale riduzione del numero dei Consiglieri da 17 a 16 e la proposta dell’introduzione di uno strumento innovativo (Special Award) per la remunerazione dell’Amministratore Delegato e dei Key Manager

CdA 27 aprile 2016

  • Approvata la Relazione sulla Remunerazione
  • Approvata la modifica parziale del calendario eventi societari per il 2016 e confermata l’intenzione di assicurare, su base volontaria e nelle more dei previsti chiarimenti normativi, continuità e regolarità d’informazione al mercato
  • Approvata la nomina del Consigliere Arnaud de Puyfontaine Vice Presidente della Società.

CdA 13 maggio 2016

  • Approvato il resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2016
  • Esaminato l’aggiornamento del Piano 2016-2018

CdA 20 giugno 2016

  • Presa d’atto delle dimissioni dalla carica di componente del Comitato per le nomine e la remunerazione del Consigliere Denise Patricia Kingsmill
  • Nominato Giorgio Valerio membro del Comitato Nomine e Remunerazione

CdA 26 luglio 2016

  • Approvata la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2016
  • Deliberata una partnership strategica con Fastweb per lo sviluppo della rete in fibra (FTTH) in 29 città
  • Deliberata la costituzione di un Comitato Strategico
  • Nominato il Lead Indipendent Director per l'esercizio in corso, individuandolo nella persona del Consigliere Davide Benello, che succede nella carica al Consigliere Giorgio Valerio

Di seguito si riportano i principali argomenti affrontati dal Consiglio di Amministrazione nelle riunioni del 19 febbraio, 19 e 26 marzo, 7 maggio e 26 giugno 2015.

CdA 19 febbraio 2015

  • Approvate le linee essenziali del progetto di fusione per incorporazione di Telecom Italia Media in Telecom Italia
  • Approvati i risultati preliminari al 31 dicembre 2014
  • Approvato il piano strategico 2015-2017
  • Approvate le attività preliminari per l’IPO (Initial Public Offering) della controllata Inwit S.p.A.

CdA 19 marzo 2015

  • Approvato il progetto di fusione per incorporazione di Telecom Italia Media in Telecom Italia
  • Approvato il Bilancio consolidato del Gruppo Telecom Italia e il progetto di Bilancio separato di Telecom Italia S.p.A. al 31 dicembre 2014
  • Convocata l’Assemblea degli azionisti ordinari per il giorno 20 maggio 2015
  • Proposta la distribuzione di dividendo privilegiato alle azioni di risparmio pari ad euro 0,0275
  • Accertati i requisiti di indipendenza in capo ai componenti del Consiglio di Amministrazione
  • Avviato il collocamento di un prestito obbligazionario unsecured equity-linked per un ammontare fino a euro 2.000.000.000, con scadenza marzo 2022

CdA 26 marzo 2015

  • Integrato l’ordine del giorno dell’Assemblea del 20 maggio 2015
  • Presa d’atto dell’impegno assunto da Telefonica S.A. a rinunciare all’esercizio di tutti i diritti amministrativi relativi alle azioni ordinarie della Telecom Italia
  • Presa d’atto delle dimissioni dalla carica di componente del Comitato per le nomine e la remunerazione del Consigliere Flavio Cattaneo e nomina del Consigliere Luca Marzotto

CdA 7 maggio 2015

  • Approvato il resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2015

CdA 26 giugno 2015

  • Ha attribuito la funzione di Lead Independent Director per l'esercizio in corso al Consigliere Giorgio Valerio

CdA 25 settembre 2015

  • Confermata la strategicità del Sud America
  • Dato mandato all’AD di esplorare eventuali opportunità di valorizzazione della controllata INWIT
  • Stipulato atto di fusione di TI Media in Telecom Italia

CdA 16 ottobre 2015

  • Esaminata la proposta da FSI/F2i su Metroweb relativamente all’opportunità di condividere un piano di investimenti nelle reti FTTH

CdA 5 novembre 2015

  • Approvata la proposta di sottoporre all’Assemblea Soci e all’Assemblea Speciale la conversione facoltativa e obbligatoria delle azioni di risparmio in azioni ordinarie
  • Convocata l’Assemblea straordinaria per il 15 dicembre 2015 e l’Assemblea Speciale degli azionisti di risparmio per il 17 dicembre 2015
  • Esaminato e approvato il resoconto intermedio di gestione al 30 settembre 2015
  • Approvato il progetto per rafforzare la parità di accesso alla rete fissa per tutti gli operatori
  • Siglato accordo con le organizzazioni sindacali di categoria Fistel-Cisl, Uilcom e UGL: solidarietà e prepensionamento
  • Deliberata l’attuazione di fusione per incorporazione in Telecom Italia della Emsa ServiziS.p.A. in liquidazione e della OFI Consulting S.r.l. e la fusione per incorporazione trasfrontaliera in Telecom Italia della controllata Telecom Italia Deutschland Holding GmbH

CdA 25 novembre 2015

  • Integrato l’ordine del giorno dell’Assemblea degli azionisti ordinari del 15 dicembre 2015

CdA 16 dicembre 2015

  • Accertati i requisiti di eleggibilità dei nuovi membri del Consiglio di Amministrazione
  • Avviati gli approfondimenti opportuni in relazione alla mancata approvazione assembleare della proposta di autorizzazione dei nuovi Consiglieri al proseguimento delle attività indicate nei rispettivi curricula vitae, con svincolo dal divieto di concorrenza rispetto a dette attività
  • Avviato l’esame delle linee del Piano Industriale 2016-2018, che si prevede sarà finalizzato a febbraio 2016, con successiva diffusione degli obiettivi di guidance alla comunità finanziaria
  • Approvato calendario finanziario 2016

Di seguito si riportano i principali argomenti affrontati dal Consiglio di Amministrazione nelle riunioni del 16 gennaio, 6 e 27 febbraio, 6 marzo, 18 aprile, 13 maggio, 26 giugno, 6 agosto, 26 settembre, 7 e 21 novembre e 18 dicembre 2014.

CdA 16 gennaio 2014

  • Esaminata la situazione della controllata TI Media SpA e le eventuali iniziative per gestirla
  • Aggiornato il progetto d’integrazione tra Telecom Italia Media Broadcasting e le attività di operatore di Rete A

CdA 6 febbraio 2014

  • Nominato Aldo Minucci Presidente del Consiglio di Amministrazione
  • Approvata procedura rafforzata per eventuale cessione TIM Brasil
  • Proposto il rinnovo della corporate governance
  • Esaminato l’andamento dei principali indicatori operativi e di mercato 2013

CdA 27 febbraio 2014

  • Approvato il testo della relazione all’assemblea degli azionisti in materia di nomina del nuovo Consiglio
  • Convocata l’Assemblea degli azionisti ordinari per il giorno 16 maggio 2014

CdA 6 marzo 2014

  • Approvati i conti di Gruppo al 31 dicembre 2013
  • Approvato buy back su obbligazioni
  • Integrato l’ordine del giorno dell’assemblea degli azionisti
  • Proposta la distribuzione di dividendo privilegiato alle azioni di risparmio

CdA 18 aprile 2014

  • Nominato Amministratore Delegato Marco Patuano
  • Conferite le deleghe al Presidente ed all’Amministratore Delegato
  • Individuati i componenti dei Comitati consiliari

CdA 13 maggio 2014

  • Approvato il Resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2014

CdA 26 giugno 2014

  • Adeguato lo Statuto alla disciplina Golden Power
  • Approvato l’avvio del Piano di Stock Options 2014-2016
  • Accertato il ruolo esecutivo del Presidente

CdA 6 agosto 2014

  • Approvata la Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014
  • Attribuito il ruolo di Lead Independent Director per l’esercizio in corso a Francesca Cornelli
  • Approvati i regolamenti dei Comitati Consiliari
  • Approvata nuova procedura per la gestione delle informazioni privilegiate

CdA 26 settembre 2014

  • Conferito mandato al Management per la modifica del processo di cessione di Telecom Argentina a Fintech

CdA 7 novembre 2014

  • Approvato il Resoconto Intermedio di Gestione al 30 settembre 2014
  • Approvato il calendario degli eventi finanziari per il 2015

CdA 21 novembre 2014

  • Conferito mandato al management di approfondire ulteriori opzioni di integrazione in Brasile
  • Formalizzato interesse per l’acquisizione di una quota di controllo della Società Metroweb
  • Approvata la cessione delle torri in Brasile

CdA 18 dicembre 2014

  • Approvate le modifiche alla procedura con Parti Correlate