Menu

TIM, il futuro firmato Telecom Italia

15/01/2016 - 13:30

- + Text size
Stampa

Il 2016 segna un cambiamento per la nostra azienda - per gli oltre 53mila uomini e donne che lavorano in Italia - e per più di 42 milioni di italiani, nostri clienti. E ci rende ancor più vicini a TIM Brasil, ai 13mila colleghi del Brasile ed i loro 72,6 milioni di clienti.  

TIM diventa oggi il punto di riferimento unico, chiudendo il percorso avviato lo scorso anno con il processo di semplificazione e riposizionamento dell’architettura delle nostre marche.

La TIM del 2016 rappresenta il meglio di Telecom Italia e di TIM, la migliore rete fissa e mobile al servizio di tutti, con la qualità e la sicurezza dell’esperienza accumulata e passa definitivamente dall’essere semplice operatore telefonico a player industriale e tecnologico con prodotti e servizi innovativi basati su piattaforme abilitanti: dalle reti ultrabroadband fisse e mobili, al cloud computing fino all’information technology di nuova generazione.

A segnare questo momento un nuovo marchio, un simbolo semplice e moderno, e una nuova responsabilità come azienda leader della connettività. Perchè il ruolo delle nuove tecnologie è quello di creare una vera condivisione, generare un grande scambio di energia, mettendo insieme le idee di milioni di persone, facendoci sentire parte di qualcosa più grande di noi, rendondoci più aperti, più generosi, più ispirati, più umani. Connessi alla vita.  

Non è un caso che sia Tim Berners-Lee, l’uomo che ha inventato il World Wide Web 25 anni fa, il testimonial del campagna "Connessi Oggi" che accompagna il lancio del nuovo logo, insieme a Fabio Fazio e Pif.   

Un ultimo passo del percorso è la scelta approvata dall’Assemblea del 25 maggio di integrare la denominazione sociale con  l'introduzione del nome “TIM S.p.A.” in alternativa a “Telecom Italia S.p.A.” per identificare la nostra società.

IL REBRANDING SUL NOSTRO MAGAZINE

14 luglio 1995: al via TIM.

14 gennaio 2016: al via il nuovo marchio, online su tutte le properties aziendali e nelle comunicazioni media.

Guarda l’infografica sui 20 anni di TIM

 

IL MANIFESTO DI TIM

Comunicare è libertà. Libertà di comunicare.

Nel ventunesimo secolo solo chi può condividere idee ed esperienza è davvero libero di perseguire le proprie aspirazioni. E di pensare in grande. E solo un gruppo che pensa in grande può realmente promuovere progresso e prosperità, garantendo la piena libertà di comunicare.

Sempre. Ovunque. Meglio.

TIM: la storia e il futuro di un brand come metafora della trasformazione di un Paese

Stella Romagnoli, responsabile di Brand Strategy, Corporate Communication e Ricerche, ne parla alla Social Media Week 2015