Menu

Le fasi di realizzazione dei progetti di ricerca

- + Text size
Print

Il processo di realizzazione dei progetti di ricerca e sviluppo è articolato in 4 fasi:

  1. Pianificazione: definizione, pianificazione e quantificazione delle attività da svolgere
  2. Esecuzione: realizzazione delle attività volte al raggiungimento dei risultati puntuali previsti
  3. Monitoraggio: rilevazione dello stato d’avanzamento del progetto e verifica del corretto impiego delle risorse allocate
  4. Chiusura: questa fase traccia in modo formalizzato e documentato la fine di un’attività che può manifestarsi o con il conseguimento dei risultati attesi o con la sua interruzione dovuta a esigenze di varia natura.

Il process è gestito attraverso un sistema informativo dedicato. Tali modalità garantiscono che:

  • i risultati siano conformi ai requisiti/obiettivi definiti in fase iniziale e, ove si applichi, concordati con il Cliente;
  • i risultati siano rilasciati secondo le scadenze temporali definite;
  • i risultati siano conseguiti con un utilizzo ottimale delle risorse assegnate;
  • risultati siano sviluppati e documentati in modo da permetterne il trasferimento alla funzione/ente che ne seguirà l’ingegnerizzazione;
    quando opportuno, sia perseguita la tutela (IPR) dell’innovazione prodotta;
  • le possibili sinergie con le attività svolte in altri progetti siano colte;
  • lo sviluppo/mantenimento del know how sia assicurato al fine di rendere disponibile all’azienda una base di competenze specialistiche integrate come patrimonio comune.

Nella fase di Pianificazione vengono definite, pianificate e quantificate le attività da svolgere mediante scomposizione del progetto secondo la Work Breakdown Structure che prevede:

  • l’identificazione degli obiettivi, dei deliverables/milestones da raggiungere;
  • la definizione dei fabbisogni in termini di risorse per la realizzazione delle attività stesse, l’individuazione di eventuali vincoli e/o rischi e dei potenziali impatti sull’ambiente e sulla sostenibilità.

I progetti sono definiti dai responsabili di progetto in collaborazione con i responsabili di funzione seguendo una logica top-down in coerenza con i macrotemi/macrobiettivi ad alto livello per l’anno in corso individuati a partire dal Piano Tecnologico. Il portafoglio progetti viene approvato dalla direzione in sede di comitato Tilab.

La fase di Esecuzione è quella in cui vengono messe in campo le attività per il raggiungimento dei risultati puntuali previsti nel massimo di efficacia, efficienza e rispetto dei tempi; durante questa fase è prodotta anche la reportistica tecnica e gestionale relativa ai progetti. Durante la fase di esecuzione possono manifestarsi esigenze di rimodulazioni delle attività che, se non sono rilevanti e non comportano cambiamenti significativi di risorse e obiettivi sono gestite direttamente dal responsabile di progetto che ripianifica le attività dandone traccia nel sistema informativo, se invece rilevanti con potenziali impatti anche su altre attività, sono gestite nell’ambito del comitato Tilab.

La fase di Monitoraggio rappresenta la fase in cui viene misurato l’avanzamento dei risultati di progetto e in cui si procede alla verifica della corretta allocazione delle risorse. Tali attività sono gestite dai responsabili di progetto, dai responsabili di funzione e dalla funzione Tilab avente ruolo di project office.

La fase di Chiusura di un’attività traccia in modo formalizzato e documentato il completamento di un’attività che può avvenire a seguito del conseguimento dei risultati previsti dall’attività alla scadenza prefissata o a seguito dell’interruzione dell’attività per esigenze di natura diversa manifestatesi durante l’esecuzione del progetto o variazioni di priorità.